Come sta il Boss delle cerimonie

Don Antonio Polese dopo il grave scompenso cardiaco parla dalla rianimazione con il primario. Il Boss delle cerimonie e quello della rianimazione!

boss delle cerimonie come sta

Come sta il Boss delle cerimonie? Don Antonio Polese dopo il ricovero in rianimazione sta meglio. Tvblog pubblica un video in cui lui e il primario del reparto scherzano e spiegano cosa gli è successo:

Il Boss delle Cerimonie Don Antonio Polese sta meglio e ce lo dimostra con un video registrato nel reparto di rianimazione dell’Ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia, dove è ricoverato da qualche giorno. Nella clip, postata dalla produzione del programma di Real Time, la B&B Film, si vede Don Antonio sorridente e avvolto in una vestaglia verde damascata accanto al Primario del Reparto di Rianimazione, il Prof. Aniello De Nicola, che tesse le lodi del suo paziente perfetto.

“Quando è arrivato voleva fare il boss anche qui, voleva comandare. Gliel’ho detto: il Boss della Rianimazione sono io. E da allora ha seguito tutte le indicazioni”

ha scherzato il primario, che ha seguito Don Antonio fin dal suo arrivo in ospedale, dove è stato portato sabato scorso per uno scompenso cardiaco e difficoltà respiratorie dovute a un edema polmonare. Come ha sottolineato il primario, l’intervento tempestivo ha permesso di avere rapidamente buoni risultati

Tra qualche giorno Polese lascerà la rianimazione:

Insomma tutto è bene quel che finisce bene. E via, verso nuove cerimonie super trash!

Leggi anche: Don Antonio Polese: il Boss delle cerimonie ricoverato in rianimazione

Tags:

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “Come sta il Boss delle cerimonie”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche