Varicella Party a pagamento? Chiedimi come

Perché devono essere solo le case farmaceutiche che vendono i vaccini per la varicella a guadagnare? Da oggi anche per i genitori che hanno un figlio con la varicella si aprono “lucrose” possibilità di guadagno

varicella party a pagamento

Fino a non troppi anni fa la saggezza popolare di alcune mamme le spingeva a far contrarre la varicella ai loro figli “per immunizzarli” in futuro. Le madri consideravano che prendere la varicella da piccoli, esponendo i propri bimbi al contagio di una malattia che tradizionalmente non viene considerata grave (a parte la febbre alta per qualche giorno e i fastidiosissimi puntini rossi generalmente non ha altri sintomi) il cui decorso è solitamente breve, avrebbe risparmiato loro il problema e la seccatura di ammalarsi da varicella in età adulta. Per gli adulti infatti le cosiddette malattie esantematiche possono presentare maggiori problemi e conseguenze più gravi.

CHICKEN POX PARTY E VACCINI – Fortunatamente però poi sono stati introdotti i vaccini e andare dal cuginetto a fare merenda per prendere la varicella non è stato più necessario: c’era il vaccino contro la varicella. Eppure la moda dei varicella party (o chicken pot party) non sembra essere del tutto svanita, tant’è che anche i Simpson hanno ironizzato sulla pratica in una celebre puntata.

Qualche tempo fa Salvo Di Grazia (aka MedBunker) aveva dedicato anche un articolo alle feste della varicella dove bambini ignari venivano esposti al contagio (che cosa crudele se ci pensate) con la scusa che “è per il loro bene”. Ma un conto è fare una festa dopo la varicella, uno conto è farla durante, in modo da “aiutare” le madri del vicinato a immunizzare i propri figli. In fondo, se lo si può fare sostanzialmente senza rischi (e senza nemmeno stare male) con una semplice puntura perché farlo nel modo più complicato possibile?

varicella party a pagamento

Cercando Varicella Party su Facebook per fortuna si trovano solo post ironici di mamme che per fare buon viso a cattivo gioco “festeggiano” la varicella. Festeggiamenti dovuti soprattutto al fatto che il bambino è costretto a stare in una forma casalinga di isolamento (soprattutto se uno dei due genitori non l’ha mai presa). Eppure anche per i più piccoli contrarre la varicella non è proprio esente da rischi, inferiori sono invece i rischi (ovvero gli effetti collaterali dovuti ad eventuali reazioni avverse) collegati alle vaccinazioni.

Il post sul contagio della varicella a pagamento

varicella party a pagamento

via Facebook.com

Eppure a quanto pare ci sono ancora mamme che organizzano privatamente incontri per lo scambio di virus. Alcune addirittura a pagamento, a quanto sembra da questo screenshot che circola su Facebook. Cosa non si fa per non far ingrassare quei porci di Big Pharma (con un vaccino gratuito, già pagato dallo Stato e quindi dalle tue tasse).

0 commenti per “Varicella Party a pagamento? Chiedimi come”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche