“Ecco dove è il cadavere di Isabella Noventa”

Il settimanale Giallo su Libero rivela nuovi particolari sull’omicidio di Isabella Noventa. Ecco dove Freddy Sorgato avrebbe nascosto il corpo della donna

isabella noventa corpo cassonetto

Il settimanale Giallo su Libero rivela nuovi particolari sull’omicidio di Isabella Noventa

«Il corpo di Isabella… L’ho gettato in un cassonetto dell’immondizia». È freddo e distaccato, Freddy Sorgato,mentre fa questa clamorosa confidenzaa un compagno di cella.

Freddy Sorgato,46 anni, è l’autotrasportatore di Noventa Padovana, in provincia di Padova, accusato dell’omicidio della segretaria 55enne di Albignasego, uccisa la notte tra il 15 e il 16 gennaio di quest’anno. Insieme con lui sono stati arrestati, con l’accusa di omicidio volontario premeditato e distruzione di cadavere, sua sorella Debora Sorgato, 44 anni, e la sua ex amante, Manuela Cacco, 53.

Freddy finora aveva sempre dichiarato di aver messo il corpo di Isabella in un sacco. E di averlo buttato nelle acque del fiume Brenta.

isabella noventa omicidio freddy sorgato - 1

Freddy Sorgato a Chi l’ha visto?

Giallo spiega anche il depistaggio attuato dagli indagati:

L’uomo ha confidato a un compagno di cella, veneto come lui,di aver gettato il corpo della Noventa in un cassonetto. Ora il detenuto non si trova più in carcere con lui. Alcune settimane fa è stato infatti ascoltato dagli inquirenti, che hanno messo a verbale queste confidenze così compromettenti per poi allontanarlo da Freddy.Ma se davvero il corpo di Isabella Noventa è statogettatoinuncassonettodella spazzatura, le possibilità di ritrovarnei resti sono pochissime.

D’altraparte il fatto di averlo occultato proprio in un cassonetto non sarebbe casuale. Gli indagati sapevano bene che in questo modo difficilmente poteva essere ritrovato. E senza il corpo non è possibile stabilire con scientifica certezza le cause della morte. Per questaragione Freddy ha sempre reso dichiarazioni di “comodo” agli inquirenti, depistandoli con la storia del fiume. Una versione studiata a tavolino con Debora e Manuela prima e dopo il delitto.

isabella noventa omicidio freddy sorgato - 4

Freddy Sorgato, Isabella Noventa e Manuela Cacco

È stata la confessione, seppur parziale, di Manuela a far vacillare questi racconti del “trio diabolico”. La tabaccaia,nel corso di un interrogatorio, ha ammesso infatti di aver indossato il cappotto bianco di Isabella poco dopo il suo omicidio. E di essere passata sotto le telecamere in piazza per far credere agli investigatori che la donna fosse ancora viva e che si stesse allontanando da Padova volontariamente.

In un secondo interrogatorio, semprela Cacco riferì che a uccidere Isabella era stata Debora al culmine di una discussione avvenuta nella villa di Freddy, a Noventa Padovana. Sempre secondo Manuela,Debora avrebbe colpito Isabella alla testa con due martellate. Nemmeno la Cacco, però, ha rivelato agli inquirenti dove è stato gettato il cadavere. Ha detto di non essere stata presente al momento del delitto

Leggi anche: Il video che mostra l’auto di Freddy Sorgato la sera dell’omicidio Noventa

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per ““Ecco dove è il cadavere di Isabella Noventa””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche