La versione di Sara Varone sul “caso Bettarini”

Il “caso Bettarini” non è ancora finito. Sara Varone è tra le persone nominate da Bettarini al GfVip quella che ha parlato meno. Ha querelato. Ora spiega…

caso bettarini sara varone che fine ha fatto sara varone querela bettarini

Il “caso Bettarini” non è ancora finito. Sara Varone è tra le persone nominate da Stefano Bettarini al GfVip quella che ha parlato meno e ha fatto di più. Senza andare in tv ha infatti denunciato l’ex marito di Simona Ventura. Ora “Gente” riporta alcune dichiarazioni della giornalista e del suo legale:

«Le parole di Bettarini mi hanno lasciato indignata, offesa». (Il testo del discorso di Bettarini lo leggete qui)

Il video del discorso di Bettarini e Clemente Russo

SARA VARONE E IL CASO BETTARINI – L’avvocato di Sara Varone spiega:

Sara però preferisce non addentrarsi oltre, visto il procedimento penale in corso. La Procura di Roma ha infatti aperto un’indagine per diffamazione a seguito della querela presentata dall’avvocato della Varone, Armando Fergola. Indagine che coinvolge, oltre a Bettarini, anche dirigenti e registi di Endemol, la società che produce il Grande Fratello Vip.

«Quello che ritengo più grave è che Endemol abbia caricato su Internet la registrazione di quella chiacchierata», mette subito in chiaro l’avvocato Fergola.

«Venerdì 30 settembre Sara ha visto il video sul Web e mi ha immediatamente contattato. Ho lavorato tutto il weekend, coordinandomi anche con il legale di Simona Ventura.

Ho quindi depositato la querela in tribunale il lunedì mattina, perché alle nove di sera sarebbe andata in onda la terza puntata del Grande Fratello. E occorreva bloccare la diffusione di quella conversazione, di cui ho chiesto il sequestro». Perché proprio il sequestro?

sara varone caso bettarini

«Perché le parole di Bettarini hanno offeso l’immagine di Sara. Ed erano false». La Varone, insomma, tramite il suo avvocato nega che ci sia mai stata una relazione intima con Stefano Bettarini, che oltre a utilizzare nei suoi confronti parole irrispettose avrebbe dunque anche dichiarato il falso.

Ma la Varone non ha intenzione di chiedere un risarcimento:

«Per un marito e un figlio i racconti di Bettarini non sono belle cose da sentire», torna a spiegare l’avvocato Fergola. Per impedire che le frasi “incriminate” continuino a circolare sul Web, il legale ha anche chiesto «un secondo sequestro per cancellare dal sito Internet il video».

Il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari, terminate le quali il giudice deciderà se imbastire un processo o meno. Sara Varone per ora non ha chiesto un risarcimento patrimoniale. Né nei confronti dei rappresentanti Endemol né nei confronti di Bettarini.

«Quello che preme a Sara è che sia ripristinata la sua onorabilità. Vuole un risarcimento morale».

Leggi anche: Sei indagati al GfVip per il caso Bettarini

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

0 commenti per “La versione di Sara Varone sul “caso Bettarini””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rubriche