Antonella Fiordelisi e quello che non sapevate della chat con Higuain

Antonella Fiordelisi dopo lo “scandalo” della foto del lato B richiesta da Higuain racconta a “Chi” i particolari inediti della conversazione

antonella fiordelisi higuain

Antonella Fiordelisi dopo lo “scandalo” della foto del lato B richiesta da Higuain racconta a “Chi” i particolari inediti della conversazione

Il “mea culpa” della ragazza si riferisce ai fatti avvenuti pochi giorni prima dell’Epifania, quando lei mostra sui social una chat privata con Higuaín. L’attaccante scrive in spagnolo chiedendole: “Me mandas una foto de tu culito?”. Tradotto (con eleganza): “Vorrei una foto del tuo lato b”. Antonella Fiordelisi pubblica la proposta di Gonzalo e commenta così: “Che malato!”. In poche ore il nome della schermitrice finisce sui siti di tutto il mondo e il giorno dopo la sua faccia è su tutte le riviste, italiane e straniere. Ora, solo per “Chi”, la Fiordelisi rivela nel dettaglio come sono andate le cose.

Prego, continui con l’appello.
«Gonzalo, ti chiedo scusa. Sono pronta a venire a Torino o se passi tu a Salerno a offrirti un caffè. Non volevo scrivere che sei un malato. Ho usato uno slang giovanile per dire: esagerato. Scusami».

Com’è nata la conversazione tra lei e il calciatore?
«Un mese e mezzo fa Higuaín mi scrive dal suo profilo ufficiale, mandandomi un messaggioprivato. Nel primo contatto ci sono stati solo “emoticon” (faccine, ndr) con dei baci. Lui inizia, io rispondo».

[…]

Torniamo a Higuaín.
«Non è certo un brutto ragazzo, così decido di rispondere al “bacio”. Poi dialoghiamo un po’. Mi domanda: “Quanti anni hai?”. “Di dove sei?”. “Fai sport?”. Io rispondo a tutto. Poi chiede una foto del mio “lato b”. Mi dice che vuole capire se è vero o ritoccato con photoshop».

E lei che cosa ha fatto?
«Ho mandato un primo piano del mio viso con una smorfia. Lui me ne ha chiesta un’altra, ho replicato di nuovo con il mio viso. Lui ha risposto con la faccina che ride, poi più nulla. Da quel momento non l’ho più sentito. Accadeva circa un mese e mezzo fa».

Perché ha deciso di rendere pubblica la chat solo ora?
«Perché postando suis ocial, parlando di vacanze di Natale, di corteggiamenti nel web, qualcuno mi chiedeva se avessi mai chattato con personaggi famosi. Ho risposto ingenuamente di sì e ho fatto il nome di Higuaín. Sono stata presa in giro, mi hanno detto che mi ero inventata tutto, allora ho pubblicato quella cheper me era una conquista importante»

Però ha offeso il calciatore dandogli del “malato”…
«È scoppiato l’inferno. Tutti hanno ripreso la notizia e fotografato la chat. Quando me ne sono accorta, l’ho tolta, ma era troppo tardi. Non volevo offenderlo. Non mi sarei mai permessa di dargli del maniaco, anche se il messaggio che è passato, lo so, è negativo».

Ha più sentito Higuaín?
«No. Ho pensato di contattarlo, ma mi ha messo in “black list” (la lista nera, ndr) e la cosa mi dispiace. Spero di vederlo per chiarire».

Leggi anche: Antonella Fiordelisi e le scuse a Higuain

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

Rubriche