Gessica Notaro: la miss che ama gli animali sfregiata dall’ex con l’acido

La ragazza sfregiata dall’ex a Rimini si chiama Gessica Notaro. È un’addestratrice al delfinario di Rimini e ha partecipato a Miss Italia come Miss Romagna

gessica notaro sfregiata rimini miss

aLa ragazza di 28 anni ricoverata a Cesena dopo essere stata sfregiata dall’ex si chiama Gessica Notaro. È un’addestratrice al delfinario di Rimini e ha partecipato a Miss Italia con il titolo di Miss Romagna:

Una vita dedicata agli animali e a tutto ciò che attiene la sfera dello spettacolo: canto, ballo, sfilate, conduzioni televisive su emittenti locali e nazionali. Di queste passioni Gessica Notaro, la 28enne riminese sfregiata con l’acido, ha fatto le sue professioni. La giovane donna lavora infatti al delfinario di Rimini come addestratrice e speaker. Nel 2007, Gessica era stata proclamata Miss Romagna e aveva conquistato la finale al concorso Miss Italia.

Dopo questa esperienza è decollata una carriera nel mondo dello spettacolo. La 28enne ha preso parte a programmi Rai e Mediaset come cantante, ballerina e presentatrice. Anche un’altra finalista di Miss Italia, la 23enne di Macerata Rosaria Aprea, alcuni mesi fa è stata vittima di violenza: il fidanzato l’aveva picchiata al punto da ridurla in fin di vita.

ora Gessica Notaro è ricoverata all’ospedale Bufalini di Cesena. Con il rischio di perdere la vista anche se i medici sono ottimisti.

Gessica Notaro con l’ex fidanzato

GESSICA NOTARO: LA STORIA DELLA MISS SFREGIATA – L’ha aspettata sotto casa, in via Bidente, per poi aggredirla con l’acido, il 29enne che, ieri sera, ha sfregiato una 28enne di Rimini mandandola al reparto ‘Grandi ustionati’ dell’ospedale Bufalini di Cesena. La ragazza rischia la cecità. A quanto apprende AdnKronos, la polizia scientifica sta esaminando, al momento, diversi reperti ritrovati sulla scena del crimine, per definire esattamente con quale sostanza e con che modalità sia avvenuta l’aggressione. Si tratta di un capellino, degli occhiali e delle chiavi della giovane. Sono stati prelevati anche i suoi indumenti impregnati d’acido, per esaminarli.

L’uomo, originario di Capoverde, l’ha attesa davanti alla sua abitazione nonostante fosse stato colpito da una misura di divieto di avvicinamento nei confronti della 28enne riminese, disposto dal pm. Una misura cautelare decisa proprio per via degli atti persecutori nei suoi confronti a cui era seguita una denuncia. Nei suoi confronti anche l’ammonizione del Questore di Rimini Maurizio Improta. L’uomo, in passato, è stato anche denunciato per minacce nei confronti si suoi connazionali. Stamattina si era dato alla fuga. Ma è stato rintracciato prontamente dalle forze dell’ordine

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

Rubriche