Urla contro Cecilia e Ignazio “censurate” dal GfVip?

Perché i vip del GfVip sono stati chiusi in camera da letto con la musica altissima? Pare che il motivo non sia stato solo quello di farci vedere Ignazio con l’affare fuori dalle mutande

urla censurate gfvip ignazio palle mutande

Perché i vip del GfVip sono stati chiusi in camera da letto con la musica altissima? Pare che il motivo non sia stato solo quello di farci vedere Ignazio con l’affare fuori dalle mutande:

Il Grande Fratello stava cercando di evitare che i concorrenti potessero sentire le persone arrivate fuori dalla casa con il megafono per urlare contro Cecilia e Ignazio. Le ragazze che hanno organizzato il blitz sono andate via ma potrebbero tornare:

LE URLA CONTRO CECILIA AL GFVP – Questa notte ci sono state delle urla contro Cecilia Rodriguez: “Fai schifo, sei la vergogna dell’Italia”. Alla fine la protesta contro Cecilia e Ignazio per la scena dell’armadio è arrivata fuori dalla casa del GFVip. Dopo la protesta social con l’hashtag #ceciliaeignaziofuori qualcuno è andato a dire cosa pensava alla sorella di Belen:

Ovviamente non essendo microfonate le urla non si sentono benissimo ma chi ha l’orecchio fino e le casse buone dice che oltre al “Fai schifo, sei la vergogna dell’Italia”, c’è stato anche un “certe cose le fai a casa tua, ci sono i ragazzini che guardano la televisione”, e i più fantasiosi azzardano anche un colorito “zocc..a”.

Dopo gli insulti Cecilia e Ignazio non hanno passato la serata vicini vicini come sempre. Anzi, la Rodriguez ha praticamente fatto una seduta psicanalitica con Giulia De Lellis: in giardino le ha raccontato come si è sentita prima di lasciare Francesco Monte e come si sente ora, tra disagi e sensi di colpa per il contesto in cui è avvenuta la sua decisione.

Leggi anche: Non solo urla, “Cecilia e Ignazio rischiano la squalifica per atti osceni”

Autore: Maria Teresa Mura

Sono nata a Roma il 14 dicembre 1970, ho fatto il Classico tanti anni fa, poi la facoltà di Chimica a La Sapienza. Ho lavorato in diversi campi, sono stata per anni coordinatrice capo di Giornalettismo. Ora il mio progetto si chiama Superstarz

Rubriche