Yaser Ramadan, la Voce di Amici 17

Ad Amici negli ultimi anni i talenti veri scarseggiano. Yaser Ramadan non solo sa cantare dannatamente bene ma sembra essere anche uno che le sfide vuole giocarsele fino in fondo (a tutto vantaggio dello spettacolo). Non è così purtroppo per alcuni suoi timorosi avversari

yaser ramadan amici 17 - 7

Yaser Ramadan, fiorentino di nascita, ma di origini egiziane è IL cantante di Amici 17. Del resto sono in pochi ad aver avuto il coraggio di presentarsi ai casting del talent di Maria De Filippi cantando Somebody to love dei Queen e Superstition di Stevie Wonder. Ancora meno sono quelli che sono riusciti a farlo in maniera credibile senza forzature nella voce e senza strafare. Ed è forse questo il segreto di Yaser: riesce ad affrontare brani complessi senza sforzo.

CHI È YASER DI AMICI17 – Merito probabilmente della lunga gavetta. Nato a Firenze il 28 Luglio 1989 ha iniziato a cantare in pubblico a 17 anni e ha sempre scelto un repertorio impegnativo. Come ha spiegato qualche giorno fa a Giovanni Caccamo – uno dei tutor di questa edizione – Yaser ha raccontato che con le prime band in cui ha cantato “si faceva musica metal, rock”. La musica insomma era una valvola di sfogo, come sempre a quell’età. Ed ecco perché tra le influenze musicali il 28enne di Firenze cita gruppi metal come i Black Sabbath, Ghost e System of a down e il progressive metal dei Symphony X.

La musica per Yaser è poi diventata una vera e propria ragione di vita. Negli ultimi due anni e mezzo è stato il frontman della tribute band dei Queen Killer Queen storica formazione fiorentina (nata nel 1995) che in questi giorni sta facendo il tifo per lui. Proprio con i Killer Queen Yaser è approdato per la prima volta a Canale 5 partecipando a “Lo spettacolo sta per iniziare” condotto da Paolo Bonolis in diretta dall’Arena di Verona.

In quell’occasione sul palco c’era anche Brian May. Da tre anni inoltre dà lezioni individuali di canto alla scuola Athenaeum Musicale di Firenze dove dirige anche una piccola compagnia amatoriale di musical. Amore per la musica, umiltà e dedizione sembrano essere i valori che hanno guidato fino ad ora il percorso musicale di Yaser.

IL PUBBLICO DI AMICI È GIÀ PAZZO DI YASER – La storia di Yaser rimane però fuori dalla porta della scuola di Amici 17 dove è un allievo come tutti gli altri. Ad Amici conta il talento. Almeno così dicono. E fortunatamente Yaser ce l’ha. Come tanti bravi interpreti Yaser non solo ha una “voce pazzesca” ma ha una vita, un vissuto, una storia che lo spinge a cantare. In questo senso il passato di Yaser è molto importante. Perché è quello che gli dà quella spinta in più.

Di bravi cantanti, tecnicamente impostati ce ne sono molti. Di grandi interpreti, in grado di dare quel qualcosa in più ad un brano, di metterci loro stessi ce ne sono pochi. Yaser ad Amici è uno di quelli. E il pubblico di Amici sembra essersene accorto. Come sembra essersi accorti di un’altra dote “extramusicale” del cantante.

yaser ramadan amici 17 - 5

Questa dote è quella di non fare strategie, di non nascondersi dietro alle parole ma di dire quello che pensa. Di sicuro Yaser a differenza di altri suoi compagni di scuola questo atteggiamento se lo può permettere. Dalla sua ha una maggiore esperienza e l’età. Un po’ come Lo Strego all’inizio dell’edizione dell’anno scorso. Diversamente dello Strego però Yaser ha quella carta in più da giocare: il una maggiore versatilità vocale.

Yaser poi ha dimostrato una certa maturità. Maturità non nei confronti dei compagni, ma del format e delle decisioni di certi giudici. Sabato scorso Carmen doveva cantare contro Nicole. Una sfida – come tante – decisa lì per lì. Carmen avrebbe voluto cantare l’inedito invece del brano assegnato (Purple Rain). Yaser ha ricordato che a tutti erano stati dati due pezzi, da cantare in un ordine preciso. Non sarebbe stato corretto fare come avrebbe voluto fare Carmen, altrimenti avrebbero dovuto poterlo fare tutti. Risultato: Nicole ha vinto la sfida.

LA SFIDA CON ALESSANDRO E I THE JAB – Se c’è un episodio che può riassumere tutto quello che è Yaser è quello che è successo al daytime di oggi.  Alessandro dei The Jab e Yaser sono stati chiamati a scegliere ognuno la canzone che dovrà preparare l’avversario. Il cantante della squadra Fuoco ha scelto “Tutti i miei sbagli” dei Subsonica mentre Alessandro ha scelto per Yaser “Vecchio Frack” di Domenico Modugno.

yaser amici 17 the jab - 4 yaser amici 17 the jab - 3 yaser amici 17 the jab - 2

La spiegazione di Yaser è semplice: visto il genere e la formazione dei The Jab il brano dei Subsonica è alla loro portata. Questo non significa che sia un pezzo facile, ma non è nemmeno un pezzo per far fare brutta figura a Yaser di fronte al pubblico di Amici. Un pubblico che in questi anni ha imparato a conoscere la musica ma che ha anche dato prova di non apprezzare un certo stile musicale.

«A Yaser cos’è che gli dai che non può fare?». Così Alessandro poco prima di fare la sua scelta. Tutti però si sono accorti che mentre Yaser ha scelto un pezzo che “è nelle corde” dei The Jab, Alessandro invece ha provato a scegliere un brano che non c’entra nulla con lo stile del suo sfidante. Secondo Alessandro “cantare Samuel” è difficilissimo. Avrebbe potuto essere una sfida interessante se qualcuno non avesse scelto di giocare al ribasso.

Ma che senso ha, si chiedono gli alunni della squadra Fuoco assieme a Yaser, andare ad un talent e non avere il coraggio di sfidare apertamente il proprio avversario cercando di alzare il livello? La risposta c’è, ma per ora è solo nella testa di Alessandro dei The Jab.

Tags:

Rubriche