WebstarZ

I cani e i gatti torturati nell'allevamento dell'orrore

allevamento lager verona cani

Alla periferia di Verona ben quaranta cani e quattro gatti sono stati sequestrati dal personale del Comando Provinciale di Verona del Corpo forestale dello Stato. I forestali
sono intervenuti in seguito a una segnalazione della Lav in un allevamento di cani alla periferia della città.
L’ALLEVAMENTO LAGER A VERONA – I Forestali si sono trovati di fronte a un vero e proprio allevamento lager: “i cani e i gatti erano rinchiusi in piccole gabbie di metallo, in totale contrasto con la loro natura, abilmente coperti da teli oscuranti per evitare guaiti e confinati in recinti sommersi dal fango e dai loro stessi escrementi”. Si tratta di “19 Pinscher (tra cui 7 cuccioli di eta’ inferiore ad un mese), 4 Chihuahua, 7 Pastori Tedeschi, 4 Labrador, 6 cuccioli di diverse razze e 4 gatti Siamesi”. Tutti gli animali sono stati visitati dal veterinario ausiliario di Polizia giudiziaria, che ha riscontrato “diverse patologie e traumi a carico di alcuni animali, ad esempio fratture che potrebbero essere la conseguenza di maltrattamenti pregressi”.
FRATTURE E TRAUMI – La titolare dell’allevamento, durante le verifiche, “si e’ sottratta più volte alle richieste circa la documentazione di possesso e le autorizzazioni relative alla gestione degli animali”. La stessa “ha cercato di nascondere alcuni cuccioli appena nati, occultandoli tra i cumuli di rifiuti”. Per tutto questo la presunta responsabile “è stata denunciata all’Autorità giudiziaria competente presso il Tribunale di Verona e dovrà rispondere dei reati di maltrattamento di animali e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura”. Gli animali sono stati consegnati in affido giudiziario alla sede Lav di Verona per le necessarie cure.