PopStarZ

Gli animalisti contro Arisa

Vi ricordate di Arisa? Sì, perché non è mica morta, a vostra insaputa continua ad aggiornare la sua pagina Facebook e sopratutto a cantare e vendere cd. Che bellezza, eh? Questa volta, poi, tutti stanno parlando di lei: colpa di una foto apparentemente normalissima e soprattutto degli animalisti.
ARISA ANIMALISTI
 
ARISA: MI SEI CALATA CON LA PELLICCIA – Se guardando la foto per cinque secondi non hai ancora trovato nulla di strano complimenti, significa che ancora sei una persona normale. Sì, perché la poverina è stata bombardata di commenti da parte degli animalisti, scandalizzati dalla pelliccia. Come qualcuno fa notare, probabilmente hanno taciuto di fronte a molte foto in cui lui la cantante indossava scarpe o un giubbotto di pelle ma si sa, di fronte alla pelliccia è impossibile tacere. E giù le varie lamentele, del tipo “mi sei calata con la pelliccia” fino a dare il via ad un vero e proprio flame, con tanto di discendenti dei membri della Santa Inquisizione che chiedono fino allo sfinimento se la pelliccia sia sintetica.

nessuna pesatezza, queste sono cose serie se quella orribile pelliccia è vera te la vengo a strappare e non comprero mai piu un tuo cd

Il commento più bello? Quello che sostiene di aver telefonato personalmente ad Arisa per chiedere la provenienza della pelliccia… e lei ha risposto di mandare tutti i fan estremisti a cagare.
ARISA

Leggi tutti i commenti degli animalisti per la pelliccia di Arisa:


ARISA: GLI ANIMALISTI – Gli animalisti ormai infestano Facebook. Non hanno niente a che vedere con gli ambientalisti, che tutelano sì animali rari ma non si tirano indietro di fronte alla caccia per il controllo delle specie, specialmente quando animali importati rischiano di danneggiare un intero ecosistema. Gli animalisti difendono incondizionatamente qualunque animale come neanche nello slogan di Orwell “quattro zampe buono, due gambe cattivo” e sono pronti a far morire di fame intere popolazioni pur di salvare la vita di qualche bestiola. Ancora peggio poi sono gli animalisti della domenica, quelli contro la sperimentazione animale ma a favore della bistecca del piatto, che mangiano carne ma l’agnellino a Pasqua no perché è piccolo e carino e soprattutto, come in questo caso, pronti a scandalizzarsi per una pelliccia mentre usano piumini d’oca e borse in pelle. Credendo di essere coerenti e di salvare il pianeta.
 

Leggi anche questo! Blastando Flavia Vento: il video parodia sulle note di Arisa