Apertura

Aurora: il video della ragazza trans aggredita ad Aprilia

aurora trans aprilia

“Il 26 maggio sera ad Aprilia in provincia di Latina è stata aggredita con sputi ed insulti una persona transessuale. Ad aggredirla sarebbero stati cinque adolescenti che l’hanno rincorsa con un coltello al grido ‘Trans di merda’. ‘Fai schifo’. ‘Mezzo uomo e mezza donna’. La ragazza ha raccontato: ‘Il mio palazzo ha molti cancelli di entrata, perché è situato in un grande condominio, quindi ho sperato che almeno uno fosse aperto, non avrei mai avuto il tempo di estrarre la chiave. Appena ne ho trovato uno aperto, sono riuscita a passare e a sbattergli il cancello in faccia. Loro hanno continuato a insultarmi, tentando di trovare un altro ingresso, ma a quel punto ho raggiunto casa attraversando il cortile e mi sono salvata’ “. Così una nota di Fabrizio Marrazzo, portavoce del Gay Center. “Quanto capitato ad Aurora – aggiunge – è un fatto molto grave, che purtroppo si ripete in forme simili tutti i giorni in tutta Italia per le persone Lesbiche Gay e Trans, che in questo paese sono ancora persone di serie b senza diritti e tutele. Basti pensare che in Parlamento sono al palo la legge contro l’omofobia e quella sulle unioni civili. Anche noi aderiamo alla campagna #iostoconaurora. Ma non basta mobilitarsi sui social network. Occorre porre con forza il problema della sicurezza delle persone lgbt. Alla Gay Help Line riceviamo centinaia di segnalazioni di aggressioni e meno della metà vengono denunciate. Nonostante l’impegno dell’Oscad, Osservatorio di Polizia e Carabinieri, a cui abbiamo segnalato il caso e che segue sempre con attenzione i casi di violenza, serve un impegno politico che contrasti la violenza. Ci vorrebbe subito un tavolo di confronto tra le associazioni lgbt e il ministero dell’Interno e le Prefetture. Alfano invece di mobilitare i Prefetti contro le trascrizioni dei matrimoni gay all’estero nei Comuni, affronti ciò che è di sua competenza, vale a dire la sicurezza. Le aggressioni sono un problema di ordine pubblico, non le unioni gay”, conclude Marrazzo.

Aurora: il video della ragazza trans aggredita ad Aprilia

#IOSTOCONAURORA – “Due giorni fa ad Aprilia è avvenuta un’aggressione nei confronti di una ragazza transessuale da parte di un gruppo di giovanissimi del luogo. Aurora, questo il nome della ragazza, ha voluto coraggiosamente denunciare l’accaduto attraverso un video che circola ora su Youtube”. Così in una nota il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli che “esprime la propria solidarietà e vicinanza ad Aurora e condanna l’ennesima aggressione a una persona trans. Soltanto la punta dell’iceberg di una realtà che troppo spesso rimane nel silenzio e non viene neppure denunciata”. “La condizione delle persone transessuali – prosegue la nota del Mieli – è particolarmente delicata, esposta e spesso ‘trascurata’, anche dai media. Dobbiamo con forza reagire alle intimidazioni, alle aggressioni verbali e fisiche e lottare per operare un cambiamento della cultura omotransfobica e violenta. Invitiamo ufficialmente Aurora e tutte le persone trans a partecipare al prossimo Roma Pride di sabato 13 Giugno per affermare ancora una volta e a voce alta la nostra esistenza di gay, lesbiche, trans, bisessuali queer e intersessuali e rivendicare la pari dignità di tutte e tutti”.