SuperStarZ

Aurora Ramazzotti risponde agli haters: “Io raccomandata? I pregiudizi portano odio”

Avere il cognome di uno dei cantanti italiani più famosi al mondo ed essere figlia anche di una delle conduttrici più apprezzate della televisione italiane non deve essere facile, soprattutto se anche tu vuoi a tua volta entrare nel mondo dello spettacolo. Lo sa bene Aurora Ramazzotti, figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, che sin dai primi passi mossi in tv è sempre stata accusata di essere una raccomandata.

E gli haters ci sono andati sempre molto pesante con lei, anche mettendola a confronto con sua madre per evidenziare il suo “non essere all’altezza” né artisticamente né fisicamente parlando. Aurora ieri ha voluto chiarire una volta per tutte questo aspetto, indispettita da alcuni commenti fuori luogo sotto al suo ultimo post su Instagram.

Aurora Ramazzotti risponde agli haters

acido aurora ramazzotti fabrizio corona

Aurora Ramazzotti si è sfogata sui social condividendo coi suoi follower e fan il suo pensiero e alcune considerazioni scaturite dopo la pubblicazione del suo ultimo post. E, soprattutto, dopo aver letto le reazioni di alcuni utenti.

Il post in questione era dedicato alla Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, che si è celebrata il 25 novembre. Aurora ha presentato l’evento organizzato da Doppia Difesa, fondazione creata nel 2007 da Michelle Hunziker e dall’avvocato Giulia Bongiorno a sostegno delle donne che subiscono violenze. E ha scritto in proposito:

Quando si parla di violenza non si parla solo di quella fisica, noi di questa generazione lo sappiamo molto bene, no? Tutti sappiamo come ci si senta ad essere ridotti a uno stereotipo. Migliaia di etichette vengono attribuite quotidianamente a donne e uomini, incitando a pregiudizi e odio. È diventato più facile ferire e più difficile sentirsi al sicuro.

E proprio sulle famose “etichette” è tornata nelle sue Instagram Stories, in seguito al commento di alcuni utenti che sottolineavano il suo essere una favorita, per l’essere “la figlia di”. Una raccomandata, insomma. E non solo. L’hanno anche accusata di cercare visibilità, di essere pronta a tutto pur di far parlare di sé. Aurora dunque ha voluto spiegare per l’ennesima volta la sua posizione:

Le persone quando vogliono trovare un modo per incanalare la loro rabbia lo fanno anche parlando di cose che obiettivamente non capisco come possano farli arrabbiare. Ho parlato di etichette e stereotipi perché tutti, io in primis ma sicuramente anche voi o chi non è un personaggio pubblico, veniamo categorizzati dalle persone in un certo modo. Ti danno delle caratteristiche che molto spesso, anzi nel 99% dei casi, non ti appartengono, perché tu non sei il tuo stereotipo. Io sono molto tranquilla e consapevole di chi sono, vado avanti per la mia strada come ho sempre detto.

Con l’occasione ha anche lanciato un messaggio importante:

Volevo dirvi di impegnarvi a non farvi mai ingannare da uno stereotipo, che magari vi è stato inculcato dalla società, perché in tanti ne soffrono e la vivono male a differenza mia.