Apertura

"Gli avvocati dell'uomo che ha sfregiato Gessica Notaro vogliono mandare via Selvaggia Lucarelli e la Bruzzone da Ballando"

avvocati tavares selvaggia lucarelli roberta bruzzone

Ricordate quello che è successo sabato scorso quando Gessica Notaro ha dovuto ribadire, in seguito a una lettera dei legali di Eddy Tavares, l’ex fidanzato che l’ha sfregiata con l’acido, che non aveva nessuna intenzione di stare zitta (leggi qui)? Milly Carlucci, Selvaggia Lucarelli e Roberta Bruzzone hanno difeso l’ex miss. E Cristina Ich li ha proprio mandati a quel paese. Sembrava che la storia fosse finita lì. E invece sembra proprio che le cose siano peggiorate.

Gli avvocati dell’uomo che ha sfregiato Gessica Notaro vogliono mandare via Selvaggia Lucarelli e la Bruzzone da Ballando

Il Resto del Carlino spiega che i legali non hanno nessuna intenzione di mollare l’osso. Riccardo Luzi, uno degli avvocati spiega:

«Quello che è accaduto sabato 7 aprile nella trasmissione è gravissimo. Per gli insulti e gli attacchi che abbiamo ricevuto, per il modo in cui giudici e concorrenti commentano una vicenda processuale che non conoscono, e che non è ancora arrivata alla fine visto che finora c’è stata una sentenza di primo grado. Non possiamo continuare a tollerare quello che accade a Ballando con le stelle»

Gli avvocati di Tavarez invieranno a breve una seconda lettera per chiedere che finisca il processo mediatico del loro assistito. Ma i legali si spingono oltre. Infatti chiedono che Selvaggia Lucarelli venga allontanata dalla trasmissione insieme a Roberta Bruzzone:

Per come si sono comportate e per quello che hanno detto, Selvaggia Lucarelli e Roberta Bruzzone vanno subito allontanate dalla trasmissione: è quello che chiederemo alla vigilanza della Rai e al ministero della Giustizia». Ce ne sarebbe da dire anche contro Cristina Ich, «ma lei in fondo è una vittima della situazione che si è creata: ha avuto una reazione istintiva provocata dal clima, pur non conoscendo la vicenda e i fatti».
Ma la questione, secondo Luzi, «è proprio questa: noi avvocati di Tavares siamo finiti nel mirino, pur avendo soltanto esercitato il diritto di tutela del nostro assistito. Il fatto che difendiamo Tavares non significa che non siamo anche noi per la difesa delle donne e contro la violenza. Sta passando un messaggio sbagliato e pericoloso. Prova ne è la valanga di insulti che è arrivata sui social nei nostri confronti. La Ich ci ha mandato a quel paese, ma chi ci assicura che domani qualcuno, magari riconoscendoci per la strada, non arrivi ad aggredirci o a picchiarci soltanto perché difendiamo Tavares?».
 

La risposta di Selvaggia Lucarelli e Roberta Bruzzone ai legali di Tavares

 
Come era prevedibile la Lucarelli è già pronta alla battaglia:


E Roberta Bruzzone non è da meno: