PopStarZ

Benedict Cumberbatch e la gaffe razzista

BENEDICT CUMBERBATCH

Benedict Cumberbatch si è ampiamente scusato per la gaffe commessa in una recente intervista che trattava il razzismo e la diversità a Hollywood. “I think as far as colored actors go, it gets really difficult in the U.K., and a lot of my friends have had more opportunities  than in the U.K. and that’s something that needs to change”: è questa la frase incriminata. Il termine “colored”, infatti, non va inteso come “di colore”, ma piuttosto come una parola offensiva che potrebbe essere tradotta come “negro” in italiano.
LE SCUSE DI BENEDICT CUMBERBATCH – Benedict ha dichiarato di essere devastato per aver offeso qualcuno utilizzando una terminologia offensiva e fuori luogo e si è scusato per “essere stato un idiota” quando è stato rimproverato dall’associazione britannica “Show Racism the Red Card” dopo la messa in onda. “Faccio le mie scuse più sincere”, risponde Cumberbatch, “non ci sono scuse per il mio essere stato un idiota e so che il danno ormai è fatto.” Insomma, l’attore britannico si è sicuramente preso le proprie responsabilità dopo l’epic fail commesso, lui stesso ha detto che si è trattato di un fraintendimento causato da uno scorretto uso della terminologia e che spera che l’errore servirà come prova del fatto che bisogna utilizzare un vocabolario inoffensivo e opportuno. “Mi sento come il completo stupido che sono e sono dispiaciuto di aver offeso delle persone, vi assicuro che ho imparato dai miei errori”.