Apertura

La bufala della ragazza sfigurata per l'esplosione di un bong

BONG

Se fumi usando un bong, forse qualcuno ti avrà messo paura raccontarti, tra le altre cose, che potrebbe esplodere sfigurandoti per sempre il viso in maniera spaventosa. Questa storia gira su Facebook circa una settimana e soprattutto nei paesi anglofoni è diventata virale. E gli italiani ci sono già cascati? Prima che sia troppo tardi, provvedi a diffondere la verità. Perché si tratta di una bufala, foto compresa. Ma andiamo con ordine, insieme a Snopes.
LA BUFALA DEL BONG: COME È NATA SU FACEBOOK – Tutto è cominciato dalla pagina satirica Christians for Michele Bachmann: simile alla nostra No ai tatuaggi, propone contenuti volutamente grotteschi e ridicoli esasperati da un estremo bigottismo. Tra un post sul piccolo chimico che porterà innocenti bambini a condurre ben altro tipo di esperimenti in campo sessuale e un altro che mette in guardia da Obama solo perché di colore e quindi sicuramente musulmano, ne spunta uno che mostra una ragazza visibilmente sfigurata a causa dell’esplosione del suo bong, accompagnata da messaggi di ammonimento. Come succede anche in Italia, qualcuno prende sul serio le storie di Lercio e in poco tempo iniziano a circolare notizie allarmistiche riguardo la presunta pericolosità dei bong.
BONG
Ma questa ragazza non solo non è stata sfigurata da un bong, ma non è assolutamente ridotta così. Cosa c’è dietro a quest’immagine?
LA BUFALA DEL BONG: LA VERA STORIA DELLA FOTO – L’immagine non ritrae una ragazza sfigurata: si tratta del frutto della creatività della make up artist Scarlett Starlet, che si diverte a creare travestimenti horror, tra cui questo trucco da zombie. Il tutto è realizzato così bene che fuori contesto e accompagnato da messaggi allarmistici avrebbe potuto spaventare un utente distratto, ma basta guardare questa foto:
BONG 2
Per capire che si tratta solo di trucco e che in realtà la ragazza sta benissimo. Se qualche Lercio nostrano dovesse approfittarsi del panico generale e pubblicare la foto, avverti chiunque la prenda sul serio.