WebstarZ

La bulla di Sestri si vanta del pestaggio alla dodicenne che diventa virale

DODICENNE PESTATA VIDEO

Venerdì scorso, a Sestri Ponente (Genova), una 17enne con precedenti per rissa ha picchiato una 12enne per vendicare un’amica. La vittima è finita al pronto soccorso per ferite da morso e politrauma facciale. I magistrati di Genova hanno iscritto nel registro degli indagati la bulla,la mandante e altri due maggiorenni per lesioni e diffamazione. La responsabile della rissa, però, come racconta oggi il Corriere della Sera, non sembra pentita dell’accaduto. Anzi, tende a vantarsene:

Impressiona la determinazione della picchiatrice,cioè lei, Gianna (i nomi sono di fantasia), che si scaglia sulla dodicenne Viola con la furia di una Nikita sferrando calci, pugni e morsi; e impressiona l’indifferenza dei ragazzi, ne hanno contati dodici, che assistono senza nulla fare e nulla dire.«Avevamo paura di prenderle a nche noi», si sono giustificati ieri facendo dubitare l’investigatore.E poi c’è la «mandante»dell’azione punitiva, la sedicenne Maria, «regista» e responsabile della diffusione del video, nel quale ridacchia compiaciuta quando la brutalità sale. Le immagini le hanno viste in molti, tranne uno: il papà della vittima. «Non ci riesco,mi affido alla giustizia».

Giustizia che sta indagando per lesioni e diffamazione:

Ma a Gianna tutto questo non interessa. Lunedì l’hanno vista davanti all’istituto Rosselli, che non è la sua scuola. «Mi dicono che si sarebbe vantata dell’aggressione. Questo mi preoccupa molto — dice l’assessore alla cultura di Sestri, Fabrizio Gelli — perché non vorrei che qualcuno reagisse». Domande: da dove arriva tanta violenza? Cosa succede a Sestri, la cittadella operaia che incarna lo spirito più altruistico di Genova, con le sue oltre 100 associazioni, le decine di circoli, le migliaia di volontari? Partiamo dal drammatico fattodi cronaca e dal movente. I guai della dodicenne Viola nascono da un affronto. Secondo il suo racconto, il giorno prima del pestaggio avrebbe detto a una delle «grandi» del gruppo, la sedicenne Maria, un paio di cose poco carine al termine di un diverbio: «A me non importa niente di te… chiudi quella bocca che hai i denti gialli».

Il video della dodicenne pestata da due ragazze