Spettacolo

Cesare Cremonini, esce il singolo Al telefono: “Brano sulla sopravvivenza e sui ricordi”

cesare cremonini al telefono
Giorno dopo giorno, da mesi a questa parte, sui suoi social Cesare Cremonini, attentissimo al rapporto con i suoi fan e follower, ha snocciolato dettagli sul progetto discografico che ora comincia a prendere forma sul serio. Manca ormai poco all’uscita dell’album Cremonini 2C2C The Best Of, che sarà disponibile a partire dal 29 novembre e che segna i 20 anni di carriera del cantautore. Si tratta di una raccolta di tutto il repertorio di Cesare Cremonini, contenente ben 6 brani inediti, 32 singoli di successo, 18 tracce demo originali e alternative takes, 15 brani strumentali, 16 versioni pianoforte e voce. E non è tutto. Perché per festeggiare questo importantissimo traguardo, queste 20 candeline sulla torta, ci sarà anche un tour estivo che toccherà Milano, Roma, ovviamente l’amatissima Bologna e tante altre città. Intanto da oggi si può ascoltare il primo dei 6 inediti contenuti nel Best Of, sia in radio che online. Si intitola Al telefono.

Cesare Cremonini parla di Al telefono

Per anticipare il rilascio del geatest hits di Cremonini è stata scelta la canzone Al telefono e nel post di Instagram, da poco pubblicato dal cantautore stesso sul proprio profilo, se ne intuisce il motivo. C’è una linea di continuità con Poetica, una delle canzoni più belle dell’album precedente Possibili scenari. E non è tutto. Spiega infatti Cremonini:

È una canzone autobiografica come tutti gli inediti di Cremonini The Best Of. È una canzone sulla sopravvivenza. Su quanto si debba scavare a fondo tra i ricordi chiusi in un telefono per arrivare a chi amavamo davvero, al giorno in cui siamo morti. È una canzone sui palazzi di ricordi che siamo costretti a costruire sulle macerie. Nessuno è più immune da tutto questo. È stato un lavoro di scrittura e di ricerca musicale lungo e profondo di cui vi parlerò molto presto! Una canzone che continua e amplia il discorso cominciato con Poetica, che non andava chiuso ma approfondito.

L’artista non ha mancato di ringraziare ovviamente tutti i suoi fan per il supporto, ma anche chi lo ha fisicamente accompagnato in questo progetto. Non poteva mancare un accenno all’amico di sempre, il bassista Nicola Balestri, che tutti conosciamo come Ballo e che con Cremonini ha condiviso gli esordi del successo, ai tempi dei Lunapop.