Apertura

Quelli arrabbiati con Clooney perché ha aiutato un profugo iracheno e non un italiano

clooney profugo iracheno yazida - 10

George Clooney e sua moglie Amal Alamuddin hanno ospitato a casa loro un profugo iracheno, un minorenne di origine yazida. Gli yazidi sono stati una delle minoranze maggiormente perseguitate dall’ISIS e il profugo ospitato dai coniugi Clooney per poco non è rimasto ucciso quando a Mosul i miliziani del Califfato hanno fermato l’autobus sul quale viaggiava. Fortunatamente il ragazzo  è riuscito a raggiungere gli Stati Uniti dove è stato “adottato” dalla famiglia Clooney che lo ha ospitato nella casa di Augusta nel Kentucky.

GEORGE CLOONEY DOVREBBE AIUTARE GLI EUROPEI !- A raccontare la storia è stato lo stesso Clooney a margine di un’intervista durante la presentazione del suo ultimo film. La notizia è stata riferita anche da Repubblica che racconta anche il lieto fine della vicenda: quel ragazzo ora è cresciuto e studia all’Università di Chicago. Che Clooney abbia raccontato la vicenda può ovviamente piacere o non piacere. C’è chi fa beneficenza senza dire nulla a nessuno e chi invece ci tiene a farlo sapere a tutti.
clooney profugo iracheno yazida - 1
Dalla sua Clooney ha il fatto di essere un personaggio pubblico, magari avrà pensato che la sua esperienza avrebbe potuto essere d’esempio ad altri. Ovviamente sono in pochi da potersi permettere di ospitare un profugo, e dalla sua George ha il fatto di essere piuttosto ricco e dotato (di ville).Ed in fondo non è certo l’unica star di Hollywood che fa pubblicità alle sue attività umanitarie.

CLOONEY È FORTUNATO AD AVER TROVATO UN “VERO PROFUGO”- Ma la cosa evidentemente dà fastidio a quelli che i profughi li chiamano spregiativamente “risorse” e che ritengono che a dirla tutta i profughi veri siano davvero pochi.
clooney profugo iracheno yazida - 4clooney profugo iracheno yazida - 2
Ed ecco infatti fioccare i commenti di chi si lamenta che ne abbia ospitato solo uno o di chi preferirebbe che Clooney mandasse gli aiuti a chi ne ha veramente bisogno: gli europei.
clooney profugo iracheno yazida - 3
C’è ovviamente quello che chiede il riconoscimento per aver ospitato un italiano “salvato da Equitalia”, altro che profughi siriani o iracheni.
clooney profugo iracheno yazida - 5
C’è chi invece ritiene che gli iracheni siano in ogni caso meglio dei negri e che sia tutta un’azione di propaganda.
clooney profugo iracheno yazida - 6
L’accoun Twitter “Forza Italia Spagna” ci spiega che i Clooney hanno scelto “il migliore del gruppo” mentre i non scolarizzati gli lasciano agli italiani. Il dettaglio non di poco conto è che il ragazzo è andato all’Università dopo essere arrivato negli USA.
clooney profugo iracheno yazida - 9
Ma è chiaro che l’invidia per Clooney non è solo per il fatto di essere ricco, famoso e circondato da belle donne ma anche per essere riuscito ad accaparrarsi un vero rifugiato,  una rarità. Ma si sa che quando si hanno i soldi ci si può concedere tutti i lussi.
clooney profugo iracheno yazida - 7Anche se forse i Clooney avrebbero fatto meglio ad adottare “il branco di CAROGNE dello stupro di #Rimini”.
clooney profugo iracheno yazida - 8
E chissà se questi bravi italiani sono gli stessi che quando un parroco italiano aiuta “risorse africane” gli rimproverano di non fare nulla per gli italiani che soffrono. Oppure sono quelli che quando un italiano ospita dei migranti dicono che lo fa per i soldi (o per qualche oscuro piacere sessuale).