Foodporn

Come cucinare al meglio un essere umano

ESSERE UMANO

Sai come si cucina un essere umano? Perché si sa, se proprio dovrai essere costretto a compiere un atto di cannibalismo, che almeno non ti tocchi mangiare una schifezza. Ecco quali sono i tagli più buoni, come distinguerli e come prepararli al meglio.
ESSERE UMANO
COME CUCINARE UN ESSERE UMANO: IL CERVELLO – Anche se a prima vista può sembrarti molto invitante, ti conviene scartarlo. Infatti potrebbe farti male, a tal punto di distruggere le cellule del tuo, di cervello. Sei autorizzato a rischiare solo se hai intenzione di acquisire così l’aura dell’uomo che stai mangiando, altrimenti lascia perdere.
COME CUCINARE UN ESSERE UMANO: LE BRACCIA – Per l’avambraccio va bene una zuppa di carne, la parte superiore cucinala invece come se fosse una zampa di agnello.
COME CUCINARE UN ESSERE UMANO: IL FILETTO – Il filetto è assolutamente il miglior taglio di carne, e si trova vicino all’intestino . Le cotolette invece sono ottime cucinate sul barbecue!
COME CUCINARE UN ESSERE UMANO: LA SCHIENA –  Il collo va bene a dadini, come se fosse goulash ungherese. Le spalle sono ottime cotte a fuoco lento su una bistecchiera, i lombi al barbecue. La parte centrale dei lombi è buonissima, mentre la parte più bassa una vera e propria bistecca.
ESSERE UMANO
COME CUCINARE UN ESSERE UMANO: LE GAMBE –  La parte dietro al ginocchio va stufata, altrimenti, essendo un muscolo ricco di terminazioni nervose, sarebbe troppo dura. Lo stesso vale per le cosce, sono buone solo se cucinate come un osso buco. i glutei invece vanno benissimo arrosto!
COME CUCINARE UN ESSERE UMANO: TUTTO IL RESTO –  Puoi lasciare la pelle, ma solo se priva di peli, e i nervi sono ricchi di carboidrati. Invece evita i polmoni, sono pieni di metalli tossici, e il fegato, che è ricchissimo di vitamina A che, se assunta in eccesso, può anche essere tossica.

Come cucinare un essere umano? Proviamo a farci un hamburger!