Apertura

Come diventerà Facebook nel 2015

facebook non funziona

Novità nella chat, realtà virtuale e droni. Queste, secondo Mashable, le novità che Facebook introdurrà nel 2015. L’implementazione di Whatsapp e il sorpasso su Snapchat in partenza, il dispositivo Oculus Rift per visualizzare in 3D direttamente sul social network e un apparecchio che possa portare il Wi-Fi ovunque sono i prossimi passi dell’azienda di Zuckerberg.
LA CHAT SU FACEBOOK – Per quanto riguarda la chat, tutto parte dall’esigenza di avere messaggistica “effimera”, ovvero messaggi che si cancellano una volta letti dal destinatario: l’azienda ha lanciato Slingshot, una propria app di messaggistica per Facebook e aggiunto una funzione per Instagram chiamata Bolt, che permette di inviare messaggi che poi spariscono. Chiaro l’utilizzo che si può fare di una funzione del genere: mai più sarà possibile entrare in un profilo e scoprire tutte le conversazioni del destinatario, oppure incollare i messaggi al di fuori delle conversazioni private. Ma anche la necessaria privacy richiesta per qualche attività amorosa clandestina. Snapchat è il concorrente peggiore di Facebook per la messaggistica istantanea, rimane il preferito degli universitari e vale intorno ai dieci miliardi. Ulteriori investimenti la porteranno a 12, ma Facebook non ha intenzione di arrendersi e svilupperà uno spazio di messaggistica effimero per offrire gli stessi servizi.
oculus rift
LA REALTA’ VIRTUALE – Qui la parola d’ordine è Oculus Rift: un dispositivo che secondo gli osservatori non aveva potenzialità di mercato, ma l’investimento di due miliardi nell’azienda che sviluppa il meccanismo dovrebbe scacciare lo scetticismo. Lo stesso Zuckerberg ha detto durante la presentazione dei risultati dell’azienda che quella della realtà virtuale è una ricerca che nel tempo rivoluzionerà il modo di usare il computer e internet. Per questo è imminente una nuova piattaforma di utilizzo.
I DRONI – Facebook ha acquisito anche l’azienda che produce un drone alimentato a energia solare chiamato Ascenta, con base nel Regno Unito. Facebook in questo caso ha già spiegato che l’acquisizione fa parte della sua strategia per fornire accesso a internet alle parti svantaggiate del mondo come l’Africa.
facebook droni
Yael Maguire, direttore tecnico del Facebook Connectivity Lab dice che il gruppo spera di ottenere i droni per la connettività Internet in aria entro il 2015. Questa è la deadline temporale, ma l’effettiva esecuzione di tali piani ambiziosi resta da vedere.