Cronaca

Gomorra ai tempi del coronavirus – VIDEO

gomorra al tempo del coronavirus video

Dopo il veneto che cura il coronavirus con l’alcol e l’anziano a cui non importa una sega il video più bello per ridere del coronavirus è quello di Gomorra ai tempi del coronavirus, firmato Cerebros

Gomorra ai tempi del coronavirus – VIDEO

“Cirù questo è o’ momento”, spiega l’attore dei cerebros, “Tengo ‘no business nuovo pe’ mmano”. “Morfina? Anfetamina? Codeina?”, chiede interessato Cirù. Ma la risposta lo spiazza “AMUCHINA”. Il fantastico video:

“Mi importa una sega”: la reazione alla domanda sul coronavirus – VIDEO

“Posso fare una domanda? Cosa ne pensa del coronavirus?”

“Mi importa una sega”

La reazione del vecchietto esasperato per la psicosi coronavirus se la sta battendo con “Noi abbiamo l’alcol che ci protegge” come migliore risposta al panico di questi giorni. Ecco il video

C’è chi apprezza l’ironico distacco dell’anziano e chi dice che non ha paura perché ormai si è già fatto la sua vita. In realtà il vecchietto dimostra davvero una bella dose di sano cinismo. Il coronavirus purtroppo miete più vittime proprio nelle persone più vulnerabili come chi è già molto avanti negli anni.

“Ma no, noi abbiamo l’alcol che ci protegge”: la reazione al Coronavirus in Veneto

Quando i contagi da Coronavirus in Italia erano solo 20, e in Veneto si registrava la prima vittima a Vo’ Euganeo qualcuno ancora non ne sapeva niente. Come in questo ormai famosissimo video in cui alcuni ragazzi in un bar del paese dei contagiati, Vo’ Euganeo, danno risposte molto simpatiche come “Ma no, noi abbiamo l’alcol che ci protegge”.

Il ragazzo intervistato è un po’ stralunato, forse non si aspettava la notizia. Comunque regala perle come “non ho mai visto cinesi giocare qua a carte con noi”. Insomma nonostante la giornalista cerchi di suscitare terrore con affermazioni come “di coronavirus si muore” i ragazzi al bar la prendono con pacatezza e buon umore. Dovremmo tutti imparare da loro!

In realtà il paese non l’ha presa altrettanto bene:

Si presenta semideserto Vo’ Euganeo, il piccolo comune del padovano dove stasera è giunta la notizia di due anziani abitanti positivi ai primi test del coronavirus. Nessun bar né altro locale pubblico aperto, le uniche luci arrivano dagli uffici del comune dove è in corso una riunione del Coc – Centro operativo comunale – presieduta dal sindaco Giuliano Martini. Gli abitanti sono increduli e attendono di capire sotto quale forma prenderà vita da domattina il cordone sanitario che bloccherà ogni attività del paese. Saranno interrotte anche le fermate dei mezzi pubblici e gli studenti di Vo’ che frequentano le scuole a Padova, vicino capoluogo, dovranno rimanere precauzionalmente a casa.

E sempre per scherzare un po’ iniziano a girare meme sul coronavirus, come questo di Codogno:

Coronavirus Veneto Ma no, noi abbiamo l'alcol che ci protegge video