Spettacolo

Cosa c'è dietro la cacciata di Paola Perego

donne dell'est mogli paola perego vita in diretta - 6

Un uragano di indignazione ha spazzato via da Rai Uno Paola Perego e il suo “Parliamone sabato” dopo il famigerato elenco dei “motivi per fidanzarsi con una ragazza dell’Est”, una lista sessista (e razzista) nella quale venivano elencate le ragioni per cui un uomo italiano dovrebbe preferire una donna proveniente dall’Est Europa. Il direttore generale della Rai Antonio Campo Dall’Orto ha commentato l’episodio dicendo che «È successa una cosa che non dovrebbe mai avvenire: abbiamo mancato alla nostra missione». Il direttore di Rai Uno Andrea Fabiano aveva chiesto scusa su Twitter mentre la Presidente della Rai Monica Maggioni aveva parlato di “un errore folle e inaccettabile” da parte del servizio pubblico. Ma la colpa è solo della Perego?
paola perego parliamone sabato - 2
PAOLA PEREGO UN CAPRO ESPIATORIO? – Direttore generale, Presidente e Direttore di Rete tutti schierati contro Paola Perego e pronti a fare ammenda e a cospargersi il capo di cenere: troppo bello per essere vero e soprattutto per non nascondere un secondo fine? Può darsi. Tutti sanno che i conduttori non sono gli autori (o non sono gli unici) dei programmi televisivi quindi è davvero difficile addossare alla Perego tutte le colpe per quel brutto momento di televisione andato in onda sabato scorso. Dopo la chiusura di “Parliamone sabato” e la cacciata della Perego in Rai ora tutti sono alla ricerca dei colpevoli, di quelli che non hanno vigilato e hanno consentito che venisse mandato in onda quell’elenco che trattava le donne (non solo quelle dell’Est) come se fossero capi di bestiame da comprare al mercato. Tra i presunti responsabili viene fatto il nome della capostruttura del daytime di Rai Uno Raffaella Santilli che secondo il Corriere oggi è stata rimossa dall’incarico. Oltre all’errore della lista delle donne dell’Est la Santilli paga il fatto di non essere “in sintonia” (per usare un eufemismo) con la dirigenza Rai. L’ironia della sorte ha voluto quindi che a pagare per aver mandato in onda quel cartello sessista siano state due donne.

paola perego parliamone sabato - 1
Due signìficativi tweet di Presta sulla questione della lista dei meriti delle donne dell’Est

COLPIRE LA PEREGO PER COLPIRE LUCIO PRESTA? – La prima – ovvero la Perego – ha anche il “demerito” agli occhi della Dirigenza di essere la moglie di Lucio Presta, potente manager delle star televisive sia della Rai che di Mediaset che tramite la sua società Arcobaleno rappresenta figure del calibro di Roberto Benigni, Antonella Clerici, Paolo Bononlis, Lorella Cuccarini, Belen Rodriguez (e tanti altri). Paola Perego sarebbe quindi finita al centro di una faida che da mesi si sta combattendo all’interno della Rai per limitare lo strapotere di Presta e altri manager che vengono a ragione considerati i veri padroni dei palinsesti. Sono loro a decidere quando un conduttore deve passare ad un’altra rete e soprattutto quanto deve guadagnare. Ed il tema del tetto dei compensi (fissato a 240 mila euro) che verrà affrontato il primo aprile rappresenta uno dei terreni di scontro principale. Diversa è la questione che riguarda la capostruttura Santilli: contro di lei sarebbe in atto una manovra per sostituirla con dirigenti fedeli e graditi alla Presidente Rai Maggioni e quindi nel suo caso i vertici dell’Azienda avrebbero colto la palla al balzo per potersi sbarazzare di una dipendente poco gradita che già da qualche tempo tentavano di rimuovere. E per finire, visto che siamo in Rai, non può mancare la politica. Presta sostiene che qualcuno gliela stia facendo pagare perché è amico di Matteo Renzi e ora che l’ex premier è ai margini della scena politica qualcuno voglia vendicarsi su uno degli amici di vecchia data (i due si conoscono da quando Renzi era presidente della provincia di Firenze) di Renzi. Un’ipotesi confermata dal fatto che a difesa della Perego sia sceso in campo il monaco renziano e custode dell’ortodossia Fabrizio Rondolino (prontamente retwittato da Presta).
donne dell'est mogli paola perego vita in diretta - 6
Secondo questa versione la Perego non c’entra nulla e sono molti i conduttori che in questi giorni hanno twittato per dire che in fondo di cazzate gli autori ne fanno parecchie e non è che ogni volta il programma viene chiuso o il conduttore rimosso.