Apertura

Cosimo Pagnani: l'uomo che uccide la moglie e lo annuncia su Facebook

cosimo pagnani sei morta troia 1

Cosimo Pagnani ieri ha ucciso la moglie Maria D’Antonio pugnalandola all’addome. Ma non gli è bastato, ha dovuto anche insultarla su Facebook come racconta Repubblica:
cosimo pagnani sei morta troia

Un femminicidio in diretta, sui social.Sul corpo dell’ex moglie che odia, infierisce prima con la lama, poi con gli insulti. Pubblici. Così dopo il delitto che gli sporca le mani di sangue,sul suo profilo compare un messaggio agghiacciante:«Sei morta tr…». L’ultima violenza, mentre la madre di sua figlia è a terra senza vita: nella casa di lei, dove lui si sta barricando nel vano tentativo di sfuggire ai carabinieri.L’omicidio è avvenuto a Postiglione, paesino a ridosso degli Alburni, nel salernitano, intorno alle 19. Il responsabile è Cosimo Pagnani,32 anni, catturato dai militari di Eboli. La vittima è Maria D’Antonio, 34 anni, colpita da numerosi fendenti all’addome.

Anche Cosimo Pagnani è rimasto ferito a un ginocchio durante la colluttazione:

Stando a una prima ricostruzione,l’uomo ha bussato casa dell’ex moglie per discutere di vicende legate alla loro figlia. Ma l’incontro è sfociato in tragedia. Da fuori c’è chisente le urla, poi lui afferra un enorme coltello,usato per i lavori agricoli, e la colpisce più volte.I vicini di casa di Maria sono i suoi fratelli: avvertonoi carabinieri, che arrivano subito, lui sibarrica dentro, poi lo catturano. Poco dopo, sul profilo di Pagnani compare la scritta: «Sei morta tr…». E l’accusa di omicidio potrebbe trasformarsi in delitto “premeditato” se si dovesse scoprire che il messaggio era stato scritto addirittura prima che l’uomo diventasse il boia della ex moglie.

Ma l’ultimo post di Pagnani non era il primo che ha scritto contro la moglie, che lo aveva denunciato a maggio per aver portato con sé in Germania la figlia senza averne l’autorizzazione:

«La persona falsa è come lo scarafaggio, non fa paura,ma solo schifo».
«Arriverà il momento in cui ti sentirai felice,felice da morire. E tutto il dolore, e le lacrime,e le tristezze, sembreranno lontane anni luce, quasi come un ricordo, quasi come mai esistite. E sarai una persona migliore, una persona che sorride, e sorride davvero».