Costume

La lettera di Don Mazzi a Fabrizio Corona: “Un cretino sul serio”

don mazzi fabrizio corona contro barbara d'urso video verissimo

Don Mazzi scrive una lettera a Fabrizio Corona sul Corriere della sera per esortarlo a non fare il “cretino”. E per riallacciare i rapporti. Ci riuscirà? Fabrizio Corona recentemente è tornato libero di usare social e di comparire su tv e giornali rilasciando interviste (leggi qui).

La lettera di Don Mazzi a Fabrizio Corona: “Un cretino sul serio”

Ecco le parole di Don Mazzi:

Caro Fabrizio,
sono di nuovo sepolto da mail, lettere, messaggi, telefonate, fermate per strada, sempre con la solita domanda: perché non ti riprendo; solo io sarei capace di salvarti, perché fai il cretino (non ho scritto la parola vera per evitare i puntini…) a tue spese, ecc… Persino un vescovo mi ha chiesto come stai. Se dovessi dirtela tutta, da sincero come sono: mi manchi! Mi manchi così tanto da obbligarmi a riprendere in mano la penna e mandarti un messaggio.

I mesi che hai trascorso nel carcere di Opera, le tue sofferenze, la tua gentilezza nei miei riguardi (quasi la chiamerei amore, ma non voglio esagerare), il lavoro fatto insieme, ha permesso che direttore, vicedirettrice, cappellano e avvocati, insieme avessimo ottenuto la tua uscita da quell’inferno per tornare a vivere per cinque mesi in una delle mie comunità. Ti ho visto pulire le stanze, lavorare, far da mangiare, giocare con tuo figlio. Sembravi quasi arrivato dove speravo.

Invece le solite vicende hanno mandato tutto in malora ed eccoci di nuovo qui a fare brutti pensieri nei tuoi riguardi, dopo averti visto in tv. Per brutti pensieri intendo dire che sei cretino sul serio. Mi spiego meglio. Secondo me continuando a fare il cretino «per teatralità», lo sei diventato veramente. La maschera ha sostituito l’uomo. Lasciami fare una battuta: io sono disposto a perdere (da interista) con il Benevento ma non sono disposto a perdere con il Milan

Don Mazzi conclude la lettera chiedendo a Fabrizio Corona di cambiare atteggiamento e di riallacciare i rapporti, con una telefonata magari.