WebstarZ

Elena Ceste: lo strano sms inviato al medico di famiglia

elena ceste facebook

Si parla ancora di Elena Ceste, la casalinga scomparsa il 24 gennaio scorso e ritrovata da poco a soli 800 metri da casa sua, in un canale. Indagato per omicidio e occultamento di cadavere è suo marito Michele, al quale avrebbe confessato un tradimento pochi giorni prima. E se ieri a chi l’ha visto sono emersi numerosi però sono i misteri e incongruenze tra i racconti del marito e dei testimoni, oggi TGcom 24 ci racconta di un misterioso sms inviato al medico di famiglia.
elena ceste
 
ELENA CESTE: CHI HA INVIATO QUELL’SMS? – È emerso un nuovo, stranissimo particolare nelle indagini sul caso di Elena Ceste. A metà giugno il suo medico di famiglia, Mario Gozzelino, aveva ricevuto questo sms:

“Ho visto Elena quella mattina alle 8,30 con un uomo che l’ha trascinata per i capelli sino dentro la chiesa”.

la cui particolarità è l’essere stato inviato da una cabina telefona di Angri, a Salerno, paese di origine di suo marito, che ancora una volta è al centro dei sospetti. È stato inviato per depistare le indagini? Inoltre TGcom 24 rivela che:

E si sa anche, come racconta la “Stampa”, che tempo fa il marito di Elena, Michele Buoninconti, fu visto avvicinarsi alla targhetta dello studio del medico, che riporta orari e numero di cellulare, per poi allontanarsene.

Al momento, i carabinieri hanno fatto un sopralluogo in casa di Elena per verificare se il telo da serra trovato vicino al corpo della donna, di cui si è parlato molto A chi l’ha visto, è stato preso dalla loro proprietà. Cosa altro emergerà da questo strano caso?
 
elena ceste 2
 
ELENA CESTE: GLI OCCHIALI – Un altro particolare che lascia perplessi è il ritrovamento degli occhiali della donna. Da chi l’ha visto infatti sono emerse incongruenze tra il racconto di una vicina e quello di Michele: la donna racconta che alle 9:30 di quello stranissimo giorno lui aveva già raccontato che la moglie era uscita senza vestiti e occhiali, se lo ricorda chiaramente. Eppure, Michele sostiene di aver trovato gli occhiali abbandonati vicino al cancello successivamente, addirittura dopo aver denunciato la sua scomparsa. I vicini, preoccupati per Elena, erano tutti lì: possibile che nessuno li abbia notati? Forse lui potrebbe averli successivamente notati in casa e cambiato versione dei fatti? Inoltre, una vicina racconta uno stranissimo particolare: mentre la cercava, Michele avrebbe guardato anche nel bagagliaio della propria auto. Anche immedesimandosi nello stato confusionale in cui potrebbe trovarsi un uomo che ha perduto la propria moglie, chi mai cercherebbe una persona lì? Perché l’ha fatto?
 

Leggi anche questo! Elena Ceste: il marito ha mentito sul ritrovamento degli occhiali?