Apertura

Fedez difende la ragazza insultata da Gasparri

FEDEZ mc cece pugno

La storia della ragazzina fan di Fedez insultata dal Vicepresidente del Senato Gasparri perché sovrappeso ormai è sulla bocca di tutti. Ne avevamo già parlato ieri, ricordate?
LA FAN DI FEDEZ: COSA LE AVEVA DETTO GASPARRI? – Tutto era iniziato con un tweet in cui Gasparri definiva Fedez un “coso dipinto”, non accettando le opinioni diverse in materia di immigrazione del cantante rap:

Molti fan di Fedez, indignati, sono corsi in difesa del proprio idolo, tra cui questa ragazzina che, con modi di fare forse immaturi ma assolutamente pertinenti alla sua età, è intervenuta:

Come l’aveva presa il paladino delle famiglie e dei pampini, dei valori sani e delle donne di una volta, quelle che invece di passare la vita tra ritocchi, discoteca e palestra facevano trovare al marito la pasta Barilla fumante? Non crederete ai vostri occhi:

FEDEZ 
LA FAN DI FEDEZ: ORA LA VUOLE QUERELARE – Ovviamente, la maggior parte dell’utenza si è schierata a favore della ragazzina, trovando vergognoso il comportamento di una persona non solo adulta, ma che dovrebbe rappresentare un’istituzione e il futuro dei più giovani. Maurizio Gasparri non solo non ha compreso il proprio errore, ma addirittura intervistato a Un giorno da pecora sostiene di essere lui la vittima e di volerla querelare. Non ci credi? C’è anche il video!

“Il mio tweet alla fan di Fedez? Io sono stato insultato. Mi è stato detto ‘sporco’ e cose di questo tipo. Quindi, sconsiglierei di querelarmi. Anzi, a questo punto, la querela la farò prima io“.

 

Qui il video con la contro querela di Gasparri nei confronti della fan di Fedez

FEDEZ  
E FEDEZ LA DIFENDE – In tutto questo, il diretto interessato come l’ha presa? Dal suo account twitter interviene prontamente a difendere la ragazzina, con parole proprie e retweettando gli interventi di J Ax e Roberto Saviano:


 
Mentre su Facebook dà spazio ad un intervento più ampio:

Che il vice presidente del Senato Maurizio Gasparri mi insulti per il mio aspetto, esibendo un’ignoranza e dei limiti intellettuali imbarazzanti per un uomo nella sua posizione, mi importa poco. Non mi sorprende. Che l’Onorevole usi i medesimi metodi squallidi, prepotenti e vessatori nei confronti di una ragazzina però, mi fa sinceramente paura. Sicuramente i problemi della Nazione in questo momento sono altri. Sicuramente Gasparri non verrà punito in nessun modo per questa oscena esibizione di arroganza. Ma sono piccoli episodi come questi a essere rivelatori della superbia senza fine e dell’animo ghiacciato con cui molti uomini di potere pensano ai cittadini. Sono piccoli episodi come questi che illuminano a giorno la mania di onnipotenza, l’ego debordante e la mancanza totale di senso di colpa che affliggono taluni tristi personaggi. Io da solo non posso fare molto. Ma voglio fare l’unica cosa concreta che mi sembra possibile: se MariaPia, la ragazza insultata dal Vice Presidente del Senato, decidesse di rivalersi tramite vie legali, io sarò felice di sostenere il costo dell’azione. Non per dispetto. Non per vendetta. Per ottimismo. Perché non ce la faccio più a leggere quotidianamente di queste persone. Fa nulla se poi qualcuno avrà da dire che insisto a voler fare politica e a volermi occupare di cose che non mi riguardano da vicino. Per me il rispetto, in particolar modo da parte di chi detiene il potere, è la base della democrazia rappresentativa e della società civile stessa. Altrimenti serve a poco sdegnarsi e stupirsi dei ragazzini torturati negli autolavaggi e fare le campagne ministeriali anti bullismo. Io non ce la faccio a considerare un atto di violenza come qualcosa che non mi riguardi.
Non è politica. E’ solo buon senso.

Come finirà questa storia?
 

Leggi anche questo! Maurizio Gasparri insulta (e querela) la ragazzina sovrappeso che difende Fedez