Apertura

Guerrina Piscaglia: a Chi l'ha visto la donna scomparsa che aveva un' "amicizia" con il parroco

GUERRINA PISCAGLIA

Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa il primo maggio scorso a Ca’ Raffaello, è stata protagonista di un ampio servizio nella puntata di Chi l’ha visto? trasmessa ieri sera su Rai 3. Della donna non si hanno più notizie da mesi ma sembra che le indagini siano arrivate ad una svolta: secondo alcune testimonianze, potrebbe essersi allontanata con uno sconosciuto di origine marocchine. Eppure numerose sono le incongruenze , nelle quali resta centrale la figura di Padre Graziano, il nuovo parroco del paese col quale Guerrina aveva un rapporto quasi morboso. Cosa è successo veramente? Per capirlo, bisogna ripercorrere tutte le tappe di questa inquietante storia.
GUERIRNA PISCAGLIA: LA SCOMPARSA – Guerrina Piscaglia conduceva una vita modesta a Ca’ Raffaello, paesino minuscolo perso nella provincia tra Toscana ed Emilia Romagna. Sposata da più di vent’anni con Mirko, i due avevano un figlio disabile che assistevano in tutto e per tutto con estrema dedizione. Tra gli abitanti, c’è chi la descrive come una donna infelice: sovrappeso e poco dedita alla cura della propria persona, forse intrappolata in un matrimonio portato avanti forzatamente per abitudine e per il bene del figlio. Tutto questo fino all’arrivo del nuovo parroco, il congolese Gratien Alabi, chiamato da tutti Padre Graziano. A differenza del suo precedessore, Padre Graziano dimostra un carisma notevole e un modo di agire rivoluzionario per un paesino dimenticato da tutti. Rivisita le messe secondo la propria tradizione, arricchendole con canti e balli, ride e scherza con tutti e si interessa della vita privata dei parrocchiani. In particolar modo di quella di Guerrina e di suo marito, secondo il quale stavano sviluppando un rapporto praticamente morboso: più di 4000 sms tra loro, richieste di dormire in canonica. La donna, secondo le testimonianze, sembrava rinata: riprende a curare il proprio aspetto fisico, cammina, perde un po’ di peso. Il primo maggio scorso, scompare dopo essersi allontanata per una passeggiata e da allora nessuna notizia di lei, se non qualche strano sms inviato al marito. Qualcuno afferma di averla vista allontanarsi sulla strada che porta alla chiesa, nuovi testimoni sulla statale che porta a Rimini, e forse spunta la figura di uno sconosciuto. Cosa è accaduto in quel pomeriggio di primavera?

Guarda le foto di Guerrina Piscaglia nel servizio di Chi l’ha visto:

 


GUERRINA PISCAGLIA: PADRE GRAZIANO – Nelle indagini resta centrale la figura di Padre Graziano.  Mentre Mirko, il marito di Guerrina, lavava proprio la macchina del parroco e vedeva la moglie per l’ultima volta, una testimone afferma di averlo visto sulla stradina che porta alla chiesa. Quella sulla quale, secondo gli inquirenti, Guerrina è stata ufficialmente vista per l’ultima volta. Stradina che dista solo pochi metri dalla casa dei due: perché non si è fermato a salutare Mirko, col quale aveva un rapporto di amicizia molto stretta? Attorno alle 15, Guerrina Piscaglia è stata vista proprio in quel punto. Poi, praticamente più nulla. Qualcuno nota analogie inquietanti sul profilo Facebook di Padre Graziano: la condivisione di un link che ironizza su una donna, rimasta incinta, che rincorre un uomo, e il modo di scrivere. Perché gli sms inviati da Guerrina al marito dopo la scomparsa hanno lo stesso tipo di punteggiatura e sintassi. Per ora si tratta solo di indiscrezioni, anche perché spuntano nuovi inquietanti particolari: qualcuno avrebbe visto Guerrina sulla statale che porta a Rimini e si ipotizza l’allontanamento volontario con uno “sconosciuto”. Tutta la storia.
GUERRINA PISCAGLIA: IL MISTERIOSO “SCONOSCIUTO” – Il giorno precedente alla scomparsa di Guerrina, il 30 aprile 2014, Mirko afferma di aver preso una birra insieme ad una moglie e uno sconosciuto di origini marocchine che aveva improvvisato un’attività di venditore ambulante. Non ha rivelato il suo nome, ma affermava di voler conoscere Padre Graziano, sperando in un aggancio per un lavoro migliore. Il giorno dopo, Padre Graziano afferma di averla vista parlare con uno sconosciuto. Eppure, in un paesino così piccolo, nessun altro l’ha visto e conosce il suo nome. Strana anche la testimonianza di un ragazzo etiope, amico di Padre Graziano e quindi conoscente di Guerrina e Mirko: afferma di aver ricevuto un sms da Guerrina Piscaglia “Se non mi rispondi ora, scappo con un marocchino”. Il ragazzo ha però venduto il proprio cellulare e quindi non ci sarebbe traccia di quel fantomatico messaggino, inoltre i due non avevano alcun rapporto particolare: perché proprio a lui? Tutte queste incongruenze portano a pensare che il tale sconosciuto sia solo un’invenzione di Padre Graziano e Mirko: il marito è davvero estraneo alla faccenda come sembra? Afferma nell’intervista di non aver mai tradito sua moglie, ma l’amicizia con una ragazza, di cui Guerrina Piscaglia non sapeva nulla, lascia pensare.
GUERRINA PISCAGLIA: LA STRADA PER RIMINI – Ben più attendibile la testimonianza di due residenti del luogo che conoscevano Guerrina e, in seguito alle numerose sollecitazioni da parte di Chi l’ha visto, ricordano di averla vista allontanarsi sulla strada statale che porta a Rimini, proprio il pomeriggio del primo maggio. La stradina citata prima, oltre a condurre alla chiesa, porta direttamente lì: dove è finita Guerrina Piscaglia? Questa storia, purtroppo, potrebbe avere un epilogo infelice.