Spettacolo

Lo sfogo di Heather Parisi contro le colleghe: “Possono dire ciò che vogliono e io no”

heather parisi

Voglia di protagonismo? Attrito con l’eterna “nemica amatissima” Lorella Cuccarini? Questioni irrisolte con la Rai? Difficile dire cosa abbia spinto Heather Parisi al suo sfogo su Instagram, di poche ore fa. La showgirl non è una che le manda a dire, ha sempre espresso il suo pensiero liberamente e questo le ha causato non pochi “guai social”. Noti a tutti sono i litigi e i battibecchi portati avanti su Twitter e Instagram con altri esponenti del mondo dello spettacolo. Ma anche nei salotti televisivi non ha mancato di tirare qualche frecciatine e levarsi qualche sassolino dalla scarpa, nel corso del tempo.

Ad esempio da Silvia Toffanin, durante l’ultima ospitata a Verissimo (risalente a fine ottobre), aveva nuovamente tirato in causa Lorella Cuccarini, dicendo, senza comunque nominarla:

Non abbiamo mai litigato. Dietro le quinte del programma Nemica Amatissima non l’ho mai incontrata, neanche in sala prove e per me è stato molto strano. È stata un’esperienza che potevamo vivere in un altro modo. Lei non è niente per me.

Heather Parisi si sfoga

La showgirl ci tiene a ribadire il suo amore per l’Italia e a difendere la sua libertà d’espressione. Inoltre avanza un’ipotesi: che le tante critiche ricevute in questi anni e le accuse di chi le dice continuamente di “sputare nel piatto dove ha mangiato” siano dovute proprio al suo non essere italiana.

Il suo è un messaggio di pace, in difesa delle differenze e delle diversità, fonte di arricchimento. Ma in perfetto stile Parisi, non è mancato un leggero accenno alle “altre colleghe”, che a differenza sua (e appunto, forse perché italiane) possono liberamente esprimere la loro opinione senza problemi.

Il post di Heather Parisi, allegato a una foto che la ritrae di spalle, in accappatoio, davanti alla finestra, recita:

Sono sincera, nelle ultime settimane ho ricevuto tantissimi attestati di stima per la mia sincerità e ne sono felicissima. A volte mi capita ancora di leggere commenti che dicono “La Parisi è sempre polemica e sputa sul piatto dove ha mangiato” e non capisco. Altre colleghe possono dire tutto quello che vogliono (forse perché sono italiane?!), anche ingiustamente, ma io, no. A me non è concesso (forse perché non sono italiana?!). Ho vissuto 30 anni in Italia, ho sposato un Italiano e tutti i miei figli sono oltre che americani, anche italiani. Non ho bisogno di dimostrare il mio amore per questo Paese. Ma io sono e rimarrò cittadina del mondo che amo ovunque. Invece di innalzare muri, dovremmo abbatterli, invece di cercare quello che ci differenzia, dovremmo cercare quello che ci accomuna.