WebstarZ

«I quattro cialtroni carabinieri che hanno ammazzato mio fratello Riccardo Magherini»

riccardo magherini

«Sono nipote di un carabiniere, mio nonno è stato eroe di guerra. Non come questi quattro cialtroni che hanno ammazzato mio fratello Riccardo». Lo dice a La Zanzara su Radio 24 Andrea Magherini, fratello di Riccardo Magherini, morto a Firenze nel marzo del 2014 e per cui sono stati rinviati a giudizio per omicidio colposo 4 carabinieri e 3 soccorritori della Croce Rossa Italiana. “Lo hanno picchiato – dice Magherini – ma lui aveva solamente bisogno di aiuto. Quando l’hanno incontrato era in ginocchio, si è alzato ed è andato ad abbracciarli in segno proprio di aiuto. Poi l’hanno trattato come l’hanno trattato”. “Sono vergognosi, si devono vergognare”, urla alla radio Andrea. “Giovanardi – dice Magherini – è un vigliacco che si protegge dietro l’immunità parlamentare. Dice falsità e ci insulta, sembra una persona sola, senza affetti, un infelice che si sfoga su di noi che siamo vittime, su noi familiari che vogliamo solo la verità e siamo pieni di amore”. “Giovanardi – attacca ancora il fratello di Riccardo a La Zanzara – ti insulta e si nasconde, è la cosa peggiore. Fa parte di una lobby che vuole indirizzare le cose in una certa maniera. E’ l’ora di finirla, ci siamo rotti le palle”. “Giovanardi cita la perizia di una biologa che non è nemmeno un medico – dice Magherini – e che per giunta ha lavorato per lui come consulente. Questa perizia tossicologica è stata fatta prima dal professor Mari e poi è passata a sua moglie, Elisabetta Bertol. E non cita invece l’autopsia nella quale come concausa della morte di mio fratello è citata l’asfissia”. Ma suo fratello faceva uso di cocaina, chiedono i conduttori?: “Mio fratello faceva uso di cocaina, qual è il problema? Ma non era strafatto come dice Giovanardi. Ci sono delle percentuali irrisorie, ma se anche si fosse strafatto di cocaina non ci si può fare di cocaina? È contro la legge? Bisogna morire perché siamo strafatti di cocaina? La vita di una persona strafatta di cocaina vale di meno della vita di un carabiniere, dove viviamo? Quando sono arrivati i carabinieri lo hanno trovato in ginocchio che supplicava aiuto, appena li ha visti li ha abbracciati. L’avete mai avuta una crisi di panico, di terrore? Lui non ha aggredito i carabinieri, non ha aggredito nemmeno un carabiniere”.

Guarda il video del fratello di Magherini alla Zanzara