WebstarZ

Le Iene aggredite dal ristoratore omofobo

Le Iene vanno a trovare il ristoratore omofobo di Rimini recentemente finito sui giornali dopo la denuncia dell’Arcigay. La storia è questa:

Costretto ad andare con una prostituta per ‘dimostrare’ la propria sessualità e non perdere il proprio posto di lavoro. È il caso, raccontato dalla stampa locale e denunciato da Arcigay, di un cuoco di 40 anni che a Rimini è stato vittima del ricatto del proprio datore di lavoro che lo ha umiliato davanti agli altri dipendenti, costringendolo ad abbordare una prostituta e portarla dentro il ristorante.
Il cuoco, dopo un mese di lavoro in nero, è stato poi licenziato e ricoperto di insulti omofobici da parte del ristoratore che è stato denunciato ai carabinieri per il suo comportamento tenuto qualche giorno prima di Natale.

La Iena Trombetta va a trovarlo per sentire la sua versione dopo aver intervistato il ragazzo discriminato coperto con la maschera di Guy Fawkes. Dopo una discussione verbale il ristoratore inizia ad aggredire il cameraman per non essere ripreso e lo butta per terra, cercando di strappargli la telecamera che poi distrugge. La Iena Trombetta mette in salvo la telecamera “scassata”. Arrivano i Carabinieri chiamati dallo stesso ristoratore, che ammette quanto fatto e inizia a minacciare. I Carabinieri di fronte alla scena invece di reagire stanno zitti e non fanno nulla. Ecco il video: