Cronaca

Il pollo gigante (che non si può mangiare)

pollo gigante video brahma -4

L’Internet, lo abbiamo imparato guardando le vicende italiane, è davvero democratico e anche i polli possono avere i loro quindici minuti di celebrità. L’importante è essere dei polli di una certa dimensione, meglio se giganti come quello che in questi giorni sta lasciando a bocca aperta migliaia di utenti che si interrogano se sia un vero animale o se si tratti di uno scherzo (o se magari è lo stesso pollo di Peter Griffin). Qualcuno ha pensato che potrebbe essere addirittura di un pericolosissimo pollo geneticamente modificato, o un pollo mostruoso nato in una zona radioattiva. Non è così.
https://youtu.be/_6oHigzVvPw
IL POLLO GIGANTE CHE VIENE DALL’INDIA – La risposta è che si tratta di un vero pollo di una razza chiamata Brahma. Questo gigante, che farebbe senza dubbio la gioia di Frank Zappa, appartiene ad una delle razze di polli più grandi. I maschi raggiungono tranquillamente i sessanta centimetri d’altezza e possono arrivare a pesare fino a sei chili mentre le femmine arrivano generalmente a quattro e mezzo (tenete presente che un cappone di gallo comune non supera i due chili e mezzo). La Brahma, come si può facilmente intuire dal nome che rimanda alla regione indiana d’origine, è una razza di origine asiatica che però attualmente viene allevata anche in altre parti del Mondo. Non è un organismo geneticamente modificato anche se, come tutte le razze d’allevamento (e come cani e gatti) è frutto di incroci che hanno selezionato certe caratteristiche. Oltre alla mole le sue caratteristiche principali sono le zampe piumate e il fatto che le femmine depongono grandi uova color marrone. Generalmente però non vengono allevati per le loro carni – che a quanto pare non sono niente male – perché al contrario di altri gallinacei non crescono in maniera abbastanza rapida (anzi crescono molto lentamente) e quindi non sono convenienti dal punto di vista commerciale.


Forse è per questo motivo che i polli Brahma vengono considerati una specie d’allevamento a rischio. Dal momento che ci sono altre razze più redditizie l’allevamento dei Brahma è caduto lentamente in disuso e quindi per un certo periodo c’è stato il rischio che la specie scomparisse perché nessuno era interessato ad allevarlo.
pollo gigante video brahma -1
Per le razze commerciali la minaccia infatti non arriva dal fatto che l’uomo distrugge l’ecosistema o dà loro la caccia ma dal fatto che gli umani non le considerino più particolarmente utili o interessanti da allevare. E al contrario delle specie selvatiche, che se viene data loro la possibilità hanno la capacità di continuare ad esistere per le razze d’allevamento la cosa è più complicata perché non vivono senza l’uomo. Questa sorte per un periodo ha toccato anche i Brahma che però ora sono sulla via della salvezza.

Questo particolare esemplare di Brahma si chiama “Merakli” e il suo proprietario è il signor Fitim Sejfijaj che vive in Kosovo.