PopStarZ

Kayne West e l'epic fail della mano sul c…di Kim Kardashian

kayne west kim kardashian 1

Kayne West si è molto arrabbiato per le foto leakate di Kim Kardashian durante il secondo Fappening day. E c’è da capirlo. Chi non proverebbe un profondo senso di possesso di fronte all’abbondanza di forme che Kim (e Madre natura) gli offre? Kayne West però oltre a sentire il rotondo e imponente lato B di Kim come suo, ha instaurato con il fondoschiena di sua moglie un rapporto molto personale. Un rapporto che richiede dedizione, rispetto, e che gli ispira un istintivo moto di protezione. Ecco perché, nonostante l’immagine faccia sembrare altrimenti, sta toccando il culo di Kim. Per proteggerlo, da tutti quei mostri che vorrebbero appropriarsene. C’è da capirlo no? Chi non farebbe come lui nella stessa situazione?

Guarda Kayne West che tocca il c… di Kim Kardashian

kayne west kim kardashian
 
KAYNE WEST, KIM E L’AGGRESSIONE – A parte gli scherzi, Kayne West ha ben ragione di essere preoccupato. Dopo le foto di Kim Kardashian rubate, infatti, la consorte ha anche recentemente subito un’aggressione a Parigi.  L’attrice si stava recando ad una sfilata a Parigi quando, mentre scendeva dalla macchina, è stata aggredita da un uomo. L’ha spinta violentemente, incurante delle urla della donna che, spaventata, chiedeva di fermarsi. Se non fosse stato per le guardie del corpo, che l’hanno subito allontanato, probabilmente sarebbe riuscita a buttarla a terra.  Vitalii Sediuk, giovane ucraino, non è nuovo ad episodi del genere. Ha infatti spinto America Ferrara al festival di Cannes e aggredito Brad Pitt in una premier di Maleficent lo scorso maggio. Proprio per questo motivo gli è stato vietato l’ingresso negli Stati Uniti e l’attacco a Kim Kardashian doveva essere una protesta contro le misure prese. In un’intervista al Dailymail, spiega le folli ragioni del suo gesto, sperando che Kim Kardashian non sia arrabbiata. Secondo lui, infatti, si trattava solamente di un abbraccio molto caloroso, frainteso poi a causa della folla che gli ha fatto perdere l’equilibrio.