SuperStarZ

Lady Gaga ammette: “La storia con Bradley Cooper? Una montatura”

lady gaga bradley cooper

Lady Gaga ha dovuto annullare un concerto a Las Vegas per colpa di una bronchite. A comunicarlo è stata lei stessa tramite le sue Instagram Stories. La popstar ha utilizzato il social anche per comunicare che uscirà una sua intervista con Elle che contiene un’ammissione bomba: la storia con Bradley Cooper era tutta una montatura. Scopriamo qualche dettaglio inedito sull’affaire Lady Gaga Bradley Cooper direttamente dalle parole della cantante.

Lady Gaga Bradley Cooper: era tutta una messinscena

Lady Gaga salterà il concerto di Las Vegas perché l’influenza non risparmia nemmeno lei. La cantante ha dato la notizia con una foto nelle sue Instagram Stories.

lady gaga bradley cooper
lady gaga bradley cooper

Si scusa sentitamente, Lady Gaga, ma si farà perdonare. Del resto con la salute non si scherza. Meglio farlo col gossip! La cantante si è concessa una lunga e dettagliata intervista con Elle nella quale, tra le tante cose, si è parlato anche di quella che era la sua presunta liaison con Bradley Cooper, sua co-star in A Star Is Born. Le voci su una loro possibile relazione si erano rincorse sin dalle riprese del film e si sono rafforzate dopo che la relazione tra lui e Irina Shayk è naufragata.

Della presunta relazione tra lei e il bell’attore Lady Gaga ha finalmente svelato i retroscena:

“È stata orchestrata come una performance, abbiamo pensato a ogni dettaglio”

Tutti ci avevamo creduto almeno un po’, anche durante la notte degli Oscar. Il loro duetto sul palco è stato molto intenso, tanto da far pensare che ci fosse davvero un’attrazione. Lady Gaga ha confessato che lei e il partner in crime hanno lavorato a lungo perché la loro relazione sembrasse vera e il loro interesse amoroso reciproco indiscutibile. Sicuramente il fatto che entrambi abbiano annunciato la fine delle reciproche relazioni ha contribuito a mantenere in piedi la farsa.

La cantante ha anche parlato di quello che vincere il premio Oscar per Shallow ha rappresentato per lei: “Quando ho vinto l’Oscar per Shallow un giornalista mi chiese cosa vedevo in quella statuetta e risposi ‘un sacco di sacrifici’. In quel momento non stavo mentendo. A 19 anni sono stata violentata ripetutamente, nella mia carriera sono stata traumatizzata per anni e in diversi modi, per diversi motivi, ma sono sopravvissuta e sono andata avanti”, riporta TgCom24.