Apertura

Liam Payne e la foto con il fucile sul set di Duck Dynasty

Liam Payne

Liam Payne si è ritrovato al centro di una polemica dopo aver postato una fotografia con la star dello show televisivo americano “Duck Dynasty”. Il reality show è molto criticato in America in quanto il protagonista è un cacciatore di anatre omofobo e razzista. Per questo e per la foto in posa con il fucile Liam Payne ha fatto di nuovo parlare di se e non per meriti musicali o artistici. Il cantante dei One Direction sarebbe quindi stato ospite sul set del reality show in Louisiana questa settimana, secondo Mail Online. All’inizio del 2014 Liam Payne aveva già espresso la sua posizione a favore della famiglia del reality, dicendo di essere un grande fan dello show.

Guarda cosa aveva scritto Liam Payne a gennaio 2014:

Liam Payne
LIAM PAYNE: I COMMENTI NEGATIVI – Sarah Summins ha scritto su Twitter: “Grazie per incitare il problema della armi in America che letteralmente uccide milioni di persone innocenti”. Nel frattempo su Instagram l’utente Sophia Deluxe ha aggiunto: “Non è divertente tenere una pistola, perchè ogni giorno milioni di persone muoiono per un colpo di fucile”. Andy Samuels, amica di Liam Payne, presente il giorno della gita, ha scritto su Twitter: “Oggi ho sparato a dei dischi di creta e l’ho amato”.
LIAM PAYNE E LO SCANDALO DELLA FOTO RUBATA – Liam Payne ultimamente sta facendo parlare molto di sè, molto di più dei suoi tranquilli compagni dei One Direction. Infatti prima dello scandalo della foto in posa con il fucile sul set di “Duck Dynasty”, Liam Payne ha dovuto smentire l’originalità di una foto porno gay che si diceva gli fosse stata rubata. Su Twitter circolavano infatti delle immagini che ritraevano la star degli One Direction con un berretto nero…e niente altro indosso. I frame, perché di questo si tratta sembravano provenire da un sex tape, un Vine che girava sul social, veramente esplicito. Quello che pare Liam Payne è in ginocchio un letto e si tocca proprio lì. Ma Liam Payne ha smentito ufficialmente su Twitter: “Sono al 100% non omofobo, ma sono anche al 100%non gay, quindi quando qualcuno mi dice che sono gay io dico che non lo sono e questo non mi rende un omofobo”.