Costume

Lory Del Santo spiega perché ha deciso di partecipare al GF VIP

gf vip lory del santo

Lory Del Santo, dopo la notizia sconvolgente del suicidio del figlio 19enne, è stata molto criticata per aver deciso di partecipare lo stesso alla nuova edizione del Grande Fratello VIP. La show girl ha spiegato le sue ragioni nella puntata di Verissimo andata in onda sabato.

Lory Del Santo spiega perché ha deciso di partecipare al GF VIP

Ecco le parole con cui Lory ha raccontato cosa è successo al figlio e perché vuole andare nella casa del GfVip:

“Sì, ero stata contattata dagli autori del GF Vip. Mio figlio lo sapeva, avevo firmato pure un contratto. Lui era contento, ma era convinto che mi avrebbero criticato anche perché avevo messo qualche kg di troppo. Ho provato a stare a dieta, ma lui cucinava così bene ed era impossibile non mangiare tutto.
Questa proposta l’avevo già firmata ed avevo metabolizzato tutto, pensando di trovarmi in casa con degli sconosciuti. Avevo anche superato il lato estetico, il pensare di farmi vedere come un mostro in alcuni momenti della giornata.
Quando è successa la tragedia ho subito deciso di lasciare ed ho comunicato tutto a chi di dovere e loro mi hanno capita, mi sono esonerata.
Poi però ho pensato che alla fine il GF poteva essere una terapia. Stare in un posto dove io non devo decidere nulla può essere una grande terapia, io non dovrei decidere nulla. Io in questi giorni non faccio nulla, capisci? Invece se sono in un gioco, lo devo fare, mi impegno e penso a quello. Alla fine se entro sono insieme a dei concorrenti, degli amici, oppure se sono nemici mi confronto con i nemici. Quindi mi sono convinta ad entrare per vedere di farcela. Perché adesso io vivo la vita con mille dubbi, esco per strada e mi dico ‘prendo un taxi o non lo prendo?’, ‘chiamo qualcuno o non chiamo nessuno?’ non faccio nulla, sono nel buio. Devo essere costretta ad uscire. Mi si è insinuata l’idea di provarci. Non giudicatemi per questo. Oggi sono convinta più che mai, ho avuto uno stravolgimento di posizione, il fatto anche che c’è un confessionale per parlare in maniera neutrale, questa è una cosa psicologica che mi può far bene.
Gli autori sono preoccupati e mi hanno messo davanti le criticità. Mi hanno detto che sarei spesso in solitudine, ma io sono sola da sempre, non mi spaventa al solitudine. La solitudine è una forza alla fine. Io andando al GF mi sento protetta. Pochi giorni fa gli autori si sono riuniti ad ascoltarmi, a sentire le mie posizioni e io ho motivato la mia ultima decisione. Gli ho detto ‘voglio entrare perché solo lì mi sentirei protetta’.
Le telecamere non mi spaventano, mi fanno più paura le domande della gente, gli sguardi. Mentre in un posto piccolo, protetto con poche persone mi sento al sicuro.
Sai cosa mi fa più paura? Adesso ho più paura a sfogliare l’album dei ricordi, ma lì non ho l’album.
Per tutti questi motivi io dichiaro che ho deciso oggi di fare questa esperienza. Potrei uscire subito dopo una settimana, ma almeno so che ho avuto il coraggio di farlo.
Per me, per la mia forza, per quella cosa che mi dice che non è oggi il giorno che devo mollare, ho deciso di entrare.”