WebstarZ

"Martina Levato è incinta"

pietro barbini Martina Levato Alexander Boettcher acido

Alexander Boettcher racconta su Repubblica la sua versione dei fatti sull’attacco con l’acido ai danni di Pietro Barbini, 22 anni, ex della bocconiana, per il quale è stato arrestato insieme all’esecutrice Martina Levato, che lui chiama “fidanzata” e spiega non solo di non essere responsabile di niente, ma che il rapporto con la Levato era conosciuto e accettato dalla famiglia di Martina, e che l’unica a non sapere era proprio la moglie, Gorana, ex Miss Croazia:

«Con mia moglie era finita. Martina sapeva di Gorana, ma Gorana no, era all’oscuro di tutto. Mi dispiace per lei. Ho visto che dice che le ho distrutto la vita. Ma io volevo rivelarle che avevo una nuova fidanzata, e le avrei anche detto che Martina aspettava un bambino. Ma l’ho saputo soltanto quando sono stato arrestato, me l’hanno detto i poliziotti in questura: “Lo sa che Martina è incinta di un mese?”». Quello lo preoccupa è proprio il destino di quel figlio che nascerà a settembre. «Ho paura di non vederlo mai. Cercheranno di far passare Martina per pazza e glielo toglieranno. Rischio di perderlo,anche se non ho fatto nulla».

ALEXANDER BOETTCHER martina levato incinta
Boettcher nonostante il legame che dichiara di avere con Martina Levato, e la presunta gravidanza, non sembra molto interessato a difendere la ragazza, anzi ribadisce la sua estraneità ai fatti:

«Mi hanno dipinto come un manipolatore e un violento,ma sono innocente. Martina ha confessato, si è assunta tuttala responsabilità. Io sono tranquillo,sono sicuro che uscirò presto.Ho letto tutte le carte dell’inchiesta. Voglio essere pronto per l’udienza. Lo ripeto: sono innocente.Anche gli altri detenuti me lo dicono: “Se lei ha detto che non c’entri niente, perché ti tengono ancora in carcere?”».

Ma allora perché era lì, cosa ci faceva con un martello in mano? Il Corriere pochi giorni fa raccontava un’altra storia, e la versione del padre di Barbini sarà certo determinante, visto che:

Mentre il ragazzo stava citofonando, incappucciati, l’hanno raggiunto alle spalle: Martina gli ha scagliato addosso un contenitore pieno di acido muriatico; Alexander Boettcher l’ha inseguito con un martello. Pietro si era fatto accompagnare dal padre; l’uomo ha bloccato l’aggressore