Apertura

Il cannibale che strappa a morsi il volto di una donna viva

Matthew Williams, di 34 anni è stato ucciso in seguito ad uno scontro con la polizia. Le forze dell’ordine hanno colpito con un taser l’uomo mentre davanti ai loro occhi si compiva una scena raccapricciante. Williams era in una stanza d’albergo mentre “banchettava” con il volto di una donna di 22 anni, mangiandone un occhio e strappandone a morsi il suo volto. La donna, che aveva appena incontrato, è morta in seguito alle ferite riportate. L’episodio è avvenuto in una stanza del Sirhowy Arms Hotel nel villaggio di Argoed, nei pressi di Blackwood, nel Galles del Sud.
matthew williams cannibale
 
MATTHEW WILLIAMS: IL CANNIBALE DELLA STANZA D’ALBERGO – Il personale di sicurezza dell’hotel, richiamato dagli strani rumori, ha cercato di entrare nella stanza, ma di fronte al rifiuto di Matthew Williams di aprire, ha fatto irruzione nella camera per trovare “il cannibale” che mangiava la donna. La sicurezza ha chiamato immediatamente la polizia che ha colpito Williams con il taser alta tensione facendolo cadere a terra. Williams è stato formalmente arrestato, ma pochi istanti dopo ha perso conoscenza ed è morto.
MATTHEW WILLIAMS: CHI ERA – Williams – conosciuto con il soprannome Fifi – aveva appena scontato metà di una pena detentiva di cinque anni per un’aggressione alla sua partner che vive nelle vicinanze. Una portavoce della polizia di Gwent ha detto: “Siamo stati chiamati a poco dopo l’una di notte dopo una chiamata che avvisava che un uomo stava aggredendo una donna nel Sirhowy Arms Hotel. “Quando siamo arrivati lui era ancora nella stessa posizione, mentre strappava a morsi il volto della ragazza”. Alcuni testimoni raccontano che l’uomo sembrava sotto l’effetto della cocaina.

Dopo il caso di Matthew William leggi anche quello dello chef cannibale che uccide e cucina la fidanzata trans