Tecnologia

Mesentere: il nuovo organo che non sapevamo di avere dentro

mesentere organo scoperta lancet

Dopo le abbuffate di Natale e il cenone dell’ultimo dell’anno è normale sentirsi appesantiti, magari ingrassati, ma avere un organo in più non ha nulla a che fare con gli stravizi natalizi. Perché il mesentere è sempre stato dentro di noi, conoscevamo pure il suo nome solo che non sapevamo fosse un organo a sé stante. Ed è questa la vera novità della scoperta pubblicata su Lancet Gastroenterology e Hepatology in un paper dal titolo The mesentery: structure, function, and role in disease frutto delle ricerche di J. Calvin Coffey e D. Peter O’Leary dell’University Hospital di Limerick in Irlanda.

mesentere organo scoperta lancet
Fonte: Science Alert

LA “SCOPERTA” DEL MESENTERE – Dal momento che i migliori tra noi si stanno ancora chiedendo da che parte sia il fegato (oppure se dopo San Silvestro ce l’hanno ancora) andiamo a presentare il mesentere. Si tratta di un organo (ora che è stato ufficialmente riclassificato possiamo dirlo) che si trova all’interno del peritoneo e che  collega l’intestino con l’addome. La sua funzione è quella di tenere gli intestini  al loro posto. Ma com’è possibile che nessuno si sia mai accorto dell’esistenza del mesentere? La questione è più complessa perché il mesentere appunto esisteva già non solo dal punto di vista fisico (e ci mancherebbe altro) ma anche dal punto di vista della terminologia medica, solo che si è sempre pensato che si trattasse di una struttura frammentata – una piega del peritoneo – e complessa, non di un unico organo semplice e soprattutto dalla struttura continua. A cosa serve il mesentere? Questo è il bello della scoperta, ora che “sappiamo” della sua esistenza si apre un nuovo campo di ricerca che potrebbe aiutare anche a comprendere la genesi di alcuni disturbi gastrointestinali (povero mesentere, qualcuno è già pronto a dargli la colpa). Oltre al suo ruolo di tessuto connettivo è possibile che il mesentere – ora studiato come organo con le sue funzioni vitali specifiche – possa riservare nuove sorprese.
mesentere organo scoperta lancet
Se la maggior parte della popolazione potrà continuare a vivere come se nulla fosse di sicuro gli studenti di medicina si troveranno di fronte ad un nuovo argomento da portare all’esame di Anatomia (niente paura l’Anatomia del Gray è già stato aggiornato a quanto pare nel 2015).

E se proprio non sapete che farci con questo mesentere ecco qui una simpatica ricetta tradizionale preparata proprio con il mesentere di maiale.
Foto di copertina: il Prof J Calvin Coffey, autore della ricerca che ha portato alla riclassificazione del mesentere, fonte University of Limerick.