Apertura

«Le mie foto nuda? Clicca qui, dove c'è scritto 'Fregatura'»

«Se vuoi vedere le mie foto nuda clicca qui»: un invito quantomeno originale, e talmente allettante da non poter non nascondere la fregatura. Ma qui siamo a livelli di alta raffinazione: non è raro, quando si frequentano gruppi “espliciti” su Facebook, trovare inviti che sembrano promettere chissà cosa, sia nei messaggi in bacheca che nei commenti. Tutti, come d’ordinanza, recapitati da qualche procace donzella che, rimembrando la prisca maestà dell’opera d’arte in forma di figa, mette in mostra tutte le sue presunte virtù.

foto nuda
Osservatemi in cam. E poi…

CLICCHI, E COSA C’È DIETRO?  Ammettiamolo: Silvia Liperoti merita davvero. Cliccando sul link, e dopo aver rimbalzato l’alert di Facebook che acutamente segnala lo spam, si finisce su un sito che si chiama Adf.ly. E qui la simpatica scenetta comincia a rivelarsi in tutto il suo splendore. L’utente si trova infatti davanti un messaggio tanto imperativo quanto equivoco, visto che ad una prima lettura sembrerebbe riferirsi proprio alla foto dell’apparato riproduttivo della sedicente “figa” di cui sopra: introduci il tuo numero di telefono se vuoi ricevere il pin. Mentre in realtà si scopre, leggendo le righe piccole come in qualsiasi storia di Zio Paperone e Paperino, che sta parlando di un servizio in abbonamento per telefoni cellulari:

Il CLUB e’ un SERVIZIO IN ABBONAMENTO settimanale RISERVATO AI MAGGIORENNI per i clienti TIM, VODAFONE, WIND e H3G. Ogni settimana avrai a disposizione 10 crediti per scaricare fino ad un massimo di 10 contenuti a scelta fra giochi, video e sfondi al costo di 5,08 EURO/SETTIMANA iva inclusa (massimo due 2SMS/settimana) per TIM, VODAFONE e WIND e di 5,09 EURO/SETTIMANA iva inclusa per H3G, escluso il costo della connessione ad internet, del traffico WAP (dipendente dal tuo piano tariffario) ed il costo di invio degli SMS alla numerazione 48008. Il costo del servizio verrà addebitato sull\’utenza telefonica che ha richiesto l\’attivazione del servizio in abbonamento. Per disattivare il servizio invia un SMS con scritto STOP al 48008

SAI COME FUNZIONA?  Insomma, stiamo vedendo della pubblicità. Ma cos’è Adf.ly e cosa c’entra in tutto ciò? A leggerne la presentazione parrebbe di trovarsi di fronte all’idea del millennio: “Ti paghiamo per condividere i tuoi link su internet!”, recita ammiccante lo slogan. Avete capito benissimo come funziona (http://ketrash.blogspot.it/2014/04/url-shortener-accorciare-indirizzi.html): «GLI URL SHORTENER in italiano “ABBREVIATORI DI INDIRIZZO WEB”: Ce ne sono alcuni abbastanza utilizzati come Google o Bitly ma nessuno di loro vi permette di guadagnare accorciando i link. ADFLY funziona in modo identico, vi registrate, copiate la stringa di link che che volete accorciare, premete il tasto SHRINK ed il gioco è fatto. C’è un piccolissimo particolare, PER OGNI LINK CONDIVISO AVRETE UN GUADAGNO IN DOLLARI. Una volta accumulato un certo quantitativo potete richiedere il pagamento nella maniera che più vi aggrada. Un avvertenza, leggete il regolamento e non spammate link a caso altrimenti vi cacciano, usatelo con giustezza e non siate troppo “golosi”», ci dice uno che sicuramente se ne intende (e sembra essere un pochino di parte). Se ancora non ci credete, ecco il tariffario aggiornato a gennaio 2014. Il Cpm, ovvero il prezzo pagato per mille visualizzazioni, per l’Italia è un po’ il minimo sindacale che offrono le agenzie ai siti internet appena nati: come potete vedere negli Usa si paga due volte e mezza in più, e questo dà le dimensioni dei due mercati pubblicitari (e spiega perché pareggiare un bilancio per un’internet company è come cercare di svuotare il mare con un cucchiaino). Ma comunque il meccanismo è chiaro: tu condividi un link attraverso Ad.fly, e chi ci clicca si becca la pubblicità (e qualche volta si iscrive anche al servizio di cui si parla); alla fine del mese, in base ai click, ti accreditano qualche dollaruccio sul tuo account Paypal.
OLTRE ALLA FREGATURA, LA SORPRESA  E allora ecco perché questi utenti con foto di procacy ragazzyne spammano nei gruppi in cerca di attenzione: ma che succede una volta che sei dentro? Succede che guardando in alto a destra dello schermo troverai finalmente il link alla risorsa on line che stavi cercando, ma spesso nascondono fregature anche troppo esplicite. Tutto qui? No, perché a questo punto sarebbe interessante capire dove sono finite tutte le belle ragazze che avevamo incontrato all’inizio dell’articolo insieme alle sue due virtù. Ebbene, non ci crederete: ne abbiamo contattata una, e abbiamo scoperto che era un lui, aveva meno di vent’anni. Ci ha spiegato un po’ come funziona il gioco: «Non è che ci guadagni molto eh? Cento, centocinquanta se va bene. Ma è quello che mi basta per comprare un biglietto per un concerto e un treno, e andare in vacanza. Poi dipende dal tempo che ci dedichi». E anche dalla casualità, aggiungiamo noi: non passa giorno, infatti, che non si logghino su internet un furbo e un coglione. Se si incontrano, l’affare è fatto.