Apertura

Miss Hitler: il concorso di bellezza per donne naziste

MISS HITLER

Se pensi che gli attuali concorsi di bellezza siano scandalosi, non sei mai stato in Russia: sul social network russo VKontakte sta spopolando il concorso Miss Hilter, oppure Miss Ostland, in omaggio ai territori occupati dai nazisti. Per fortuna Vocativ ci informa che in pochi giorni è stato bombardato di segnalazioni e cancellato. In ogni caso, ecco in cosa consisteva secondo Dailymail e El Periòdico.

MISS HITLER
Foto da Dailymail

MISS HITLER: I REQUISITI – Come partecipare a Miss Hilter? Le regole sono semplicissime: devi essere una donna, essere nazista, odiare gli ebrei e, dopo esserti iscritta al gruppo Hitler VKontakte, postare una foto sexy e sperare di essere la più votata. Vietatissimo insultare le altre candidate, pena la squalifica. Il primo premo consiste in un gioiello con una runa nordica, mentre chi si classificherà al secondo posto dovrà “accontentarsi” di un ciondolo con una svastica.
MISS HITLER
Foto da Dailymail

MISS HITLER: LE DICHIARAZIONI DELLE CANDIDATE – Sì, quello che stai leggendo è stato davvero pubblicato su un social network allo scopo di omaggiare il nazismo e la figura di Hitler. Fin’ora ben quattordici ragazze si sono iscritte, con messaggi allucinanti. “Amo Hitler perché ha fatto esperimenti sulle persone”, sostiene una ragazza. “Hitler ha ragione, le razze sono diverse e non solo a livello estetico: alcune sono più intelligenti di altre”. Una concorrente da Kiev partecipa commentando: “Non dimenticate! Adolf è il suo nome, lui è la nostra razza eterna, gli è stato data la vita eterna!”

Guarda le foto di alcune partecipanti a Miss Hitler:

MISS HITLER – LO SCANDALO – È tremendo pensare che un regime dittatoriale che ha ucciso sei milioni di persone e causato tante sofferenze all’umanità da diventare un segno indelebile nella storia abbia ancora seguaci, specie tra i giovani. Eppure il gruppo da cui ha avuto origine il concorso conta più di 7000 iscritti tra russi ed ucraini, tutti intenzionati a rendere omaggio a Hitler e a riscrivere la storia dell’olocausto e delle sue cause, riscattando il regime nazista. In ogni caso, la notizia del concorso ha suscitato la giusta indignazione sui social network. In particolare, su Twitter molti utenti hanno espresso il proprio disgusto. Tra questi c’è anche qualche italiano anche se, purtroppo, in troppi si lasciano distrarre dall’indiscutibile avvenenza delle partecipanti.