Apertura

Lo sfratto di Naike Rivelli

naike rivelli sfratto ornella muti

Anche i famosi piangono, e questa volta è capitato alla figlia di Ornella muti Naike Rivelli che ha dovuto lasciare in fretta e furia l’appartemento alla Balduina a Roma incalzata dall’ufficiale giudiziario. La storia la racconta Corriere Roma:

La famiglia di Ornella Muti (oltre alla primogenita, gli altri due figli Andrea e Carolina Fachinetti, tre nipoti e la madre ultranovantenne) non immagina che a buttarla fuori dall’appartamento alla Balduina saranno l’ufficiale giudiziario e due agenti del commissariato di zona. «Eravamo d’accordo con i proprietari che ce ne saremmo andati — rivela Naike, 44 anni—. Dopo 12 anni di affitto chi si aspettava di trovarsi in una situazione del genere?
È stato bruttissimo, un trauma… Ora capisco cosa si provi a essere sfrattati». Gli inquilini,consapevoli di doverlasciare l’immobile, pensavanodi trasferirsi nella casa di campagnain Piemonte in attesa ditrovare un altro alloggio. E però,sono dovuti rimanere a Roma perché «mia nonna è stataricoverata ed è attaccata allaflebo». Come ha reagito suamadre? «È stato uno choc pertutti noi. Stavamo dormendo: io, mio figlio Akash con la fidanzata, mio fratello Andrea rientrato tardi dal set del nuovo film di Ridley Scott dove coordina gli attori, mia sorella Carolina con i bambini di uno e tre anni…».
Ornella Muti, che vive all’estero (tra Genova, Mosca e Monte Carlo) si trovava nella casa alla Balduina per assistere la madre malata: da ieri è ospite di amici. Naike si è trasferita invece all’hotel Parco dei Principi, vicino a Villa Borghese, con tre gatti, due cani e un criceto: «Siamo sempre stati in buoni rapporti con i proprietari— ribadisce la primogenita— , sono nostri amici e ci stavamo organizzando pertrovare un’alternativa. I poliziotti e l’ufficiale giudiziario, una donna, sono stati molto gentili, ma è stata comunque un’esperienza orribile: se è successo a noi, non oso immaginare agli altri…». «La signora Muti non vive in quella casa — precisano dall’ufficio stampa dell’attrice — , si appoggia lì quando viene a Roma. È un problema dei ragazzi: sono scoppiate delle tubature e sapevano di doversene andare».