Cronaca

L’orgia in quarantena coronavirus

I Mossos d’Esquadra, la polizia catalana, ha dovuto interrompere un festino a base di sesso a Barcellona. La Spagna si trova in quarantena per il coronavirus come l’Italia, con migliaia di vittime e i contagi che supereranno a breve quelli del nostro paese.

coronavirus sesso si può fare pericoloso coronavirus

L’orgia in quarantena coronavirus

Otto persone sono state arrestate e accusate di reato contro la salute pubblica. La festa con sesso e droga era ufficialmente la presentazione di un sito internet, una di quelle cose con le tartine e la coca cola. E anche così in quarantena è comunque un delitto. Ma i partecipanti come dessert non avevano le pastarelle. Quando la polizia si è presentata all 22.30 infati ha trovato in casa diversi stupefacenti. Come sono arrivati ad individuare l’orgia? Un partecipante al festino, forse pentito o forse in preda alla paura del contagio, ha avvertito i Mossos.

 

Leggi anche: Restate a casa a fare sesso: il consiglio hot per la quarantena coronavirus a Borgosesia

 

La festa al suo culmine avrebbe ospitato 30 persone. Ciliegina sulla torta? Uno degli arrestati presentava sintomi simili a quelli del coronavirus: tosse e febbre. E’ stato trasferito in ospedale per fare il test del tampone ma è risultato negativo. Ora gli arrestati sono detenuti nella stazione di polizia di Les Corts in attesa di essere consegnati alla giustizia. Sarà il giudice di turno a decidere se liberarli. Ma avranno comunque una sanzione per aver violato la quarantena.

Leggi anche: Come fare sesso in emergenza coronavirus