Spettacolo

Paola Caruso e l’incidente trash con il foglio attaccato alle labbra

paola caruso incidente trash

Nella puntata di ieri di Pechino Express sono stati raggiunti picchi esilaranti grazie a Paola Caruso della coppia de I Ridanciani. L’ex Bonas infatti si è ritrovata ad un certo punto con un foglio di carta incollato alle sue labbra, senza un apparente motivo, dato che non aveva utilizzato nessuna colla o prodotto particolare.

 

Paola Caruso e l’incidente trash con il foglio attaccato alle labbra

Sul web i fan del programma non hanno potuto fare a meno di condividere e ricondividere le immagini dell’ex concorrente dell’Isola dei Famosi alle prese con il terribile nemico cartaceo!

In molti sono anche rimasti molto stupiti dall’abilità di Paola Caruso con le lingue, molto utile in un percorso del genere per chiedere passaggi e alloggio agli abitanti del posto.

L’incidente del foglio è stato ovviamente non grave, ma poi Paola Caruso si è davvero fatta male ad una caviglia che è stata medicata e fasciata. In molti sperano che non debba sospendere la partecipazione al programma per questo, ma in ogni caso in molti già sanno che prima o poi questo succederà perché la bonas ha scoperto di essere incinta proprio durante la registrazione delle puntate.

Paola Caruso incinta, sedotta e abbandonata?

Paola Caruso incinta rilascia un’intervista choc al settimanale Chi in cui svela di essere stata abbandonata dal padre del bambino. E Simona Ventura ha avuto un ruolo nella vicenda. Quale?

paola caruso incinta 1

Paola Caruso incinta, sedotta e abbandonata?

Ecco l’anticipazione di Chi su Paola Caruso incinta:

«Sono incinta di quattro mesi, ma Francesco, il padre del bambino che aspetto, è scappato». Milano. «Mi sono accorta di essere incinta durante le registrazioni di “Pechino Express”, l’ho detto subito al mio compagno ed era al settimo cielo. Vivevamo insieme a casa sua, era tutto perfetto, poi durante l’estate se n’è andato senza dire niente e mi ha mandato i carabinieri e sua sorella a buttarmi fuori di casa», racconta disperata Paola Caruso in un’intervista esclusiva su “Chi” in edicola da mercoledì 5 settembre, che da marzo era legata all’imprenditore Francesco Caserta, proprietario di una catena di supermercati. «Non capisco cosa sia successo, visto che nelle nostre intenzioni c’erano una casa nuova e il matrimonio. So di non essere mai piaciuta a sua madre e immagino che si sia fatto condizionare, tanto da rispondere al mio avvocato che sono solo una pazza che si sta inventando tutto. Se sarà necessario chiederò il test del Dna, non pensavo che potesse andare così». E la ex “bonas” di “Avanti un altro” continua: Sarei disposta a seppellire l’ascia di guerra, se dovessero tornare con l’abbraccio dell’amore. Ma non succederà. Ho scritto privatamente alla madre e per tutta risposta, lei mi ha bloccato sui social. Ma io non smetto di crederci per me e per Nicola, nostro figlio: si chiamerà come mio padre che non c’è più»

E il post di Grabriele Parpiglia che apre nuovi interrogativi. Il giornalista di Chi infatti in calce al comunicato stampa aggiunge dei ringraziamenti rivolti a Simona Ventura che avrebbe aiutato Paola Caruso. Come?

Paola Caruso in esclusiva su “Chi”: «Sono incinta di quattro mesi, ma Francesco, il padre del bambino che aspetto, è scappato». Milano. «Mi sono accorta di essere incinta durante le registrazioni di “Pechino Express”, l’ho detto subito al mio compagno ed era al settimo cielo. Vivevamo insieme a casa sua, era tutto perfetto, poi durante l’estate se n’è andato senza dire niente e mi ha mandato i carabinieri e sua sorella a buttarmi fuori di casa», racconta disperata Paola Caruso in un’intervista esclusiva su “Chi” in edicola da mercoledì 5 settembre, che da marzo era legata all’imprenditore Francesco Caserta, proprietario di una catena di supermercati. «Non capisco cosa sia successo, visto che nelle nostre intenzioni c’erano una casa nuova e il matrimonio. So di non essere mai piaciuta a sua madre e immagino che si sia fatto condizionare, tanto da rispondere al mio avvocato che sono solo una pazza che si sta inventando tutto. Se sarà necessario chiederò il test del Dna, non pensavo che potesse andare così». E la ex “bonas” di “Avanti un altro” continua: Sarei disposta a seppellire l’ascia di guerra, se dovessero tornare con l’abbraccio dell’amore. Ma non succederà. Ho scritto privatamente alla madre e per tutta risposta, lei mi ha bloccato sui social. Ma io non smetto di crederci per me e per Nicola, nostro figlio: si chiamerà come mio padre che non c’è più». • • Paola, raccogliere la tua intervista per CHI è stato davvero difficile. Tifiamo per te. Sul serio. La vita non è solo risate da palcoscenico… un grazie immenso a #simonaventura per come ti ha aiutato, lei sa perché.

Un post condiviso da Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia) in data:

E Paola Caruso interviene anche su Instagram per dire la sua: