Doveconviene

I parrucchieri a 6 euro

parrucchieri a 6 euro

Se abiti in una grande città probabilmente la notizia non ti sembrerà nuova, e magari ne hai approfittato anche tu. Ci sono diversi parrucchieri, a Roma soprattuto cinesi, che ti fanno la piega a cifre abbordabilissime. Sei euro come spiega un articolo del Corriere. Il resto del listino è di conseguenza, così che un taglio e piega a volte non arriva a 20 euro.

A Milano aumentano a vista d’occhio i negozi con cartelli in vetrina che pubblicizzano la messa in piega a 6 euro, molti titolari meneghini si sono trovati in difficoltà e lamentano un’impossibilità oggettiva ad applicare tariffari così bassi

I PARRUCCHIERI A 6 EURO – Le tariffe basse a volte evocano il timore che i prodotti usati non siano di qualità, e che possano creare problemi. In realtà, come spiegato in questo video di TgPadova Telenuovo, il problema è piccolo piccolo e si risolve facilmente. Una volta che la cliente occasionale prova l’ebbrezza della piaga a 6 euro ritorna, e con diffidenza sempre minore, prova anche gli altri servizi degli hairstylist orientali.

E la situazione è così da parecchio, questo video girato a Pordenone è del 2012, e i parrucchieri italiani sono arrabbiatissimi:

 

Ecco qualche listino tipo di parrucchieri a 6 euro:

parrucchieri a 6 euro 1
 
parrucchieri a 6 euro 3
 
e a chi lamenta che i parrucchieri stranieri non seguono le normative rispondono:
parrucchieri a 6 euro 2
 
PARRUCCHIERI A 6 EURO: PERCHÈ? – Perché gli italiani non riescono a praticare tariffe così basse? Loro rispondono:

Sicuramente un puntuale aumento dei controlli da parte degli organi competenti è auspicabile e urgente. La scelta di orari di apertura più ampi di quelli di ufficio, poi, ha consentito a molti parrucchieri asiatici di intercettare una fetta di pubblico che non aveva la possibilità di assentarsi dal posto di lavoro per farsi il manicure o i colpi di sole alle 11 del mattino di un normale giorno feriale.Sicuramente un puntuale aumento dei controlli da parte degli organi competenti è auspicabile e urgente. La scelta di orari di apertura più ampi di quelli di ufficio, poi, ha consentito a molti parrucchieri asiatici di intercettare una fetta di pubblico che non aveva la possibilità di assentarsi dal posto di lavoro per farsi il manicure o i colpi di sole alle 11 del mattino di un normale giorno feriale.