Apertura

Pino Daniele: le nuove accuse di Fabiola Sciabbarasi ad Amanda Bonini

pino daniele amanda bonini fabiola sciabbarrasi testamento

Fabiola Sciabbarasi ancora accusa Amanda Bonini chiedendo cosa sia successo quella notte e chi ha deciso a Roma. La accusa:

«Pino era svenuto non avrebbe potuto decidere lui di andare a Roma»

Mentre l’altra replica:

«Era lucido, ha detto lui di metterci in auto»

Secondo il Corriere:

Una doppia verità che segna una distanza tra le due famiglie marcata già dalle divisioni sui funerali, replicati a Napoli poche ore dopo Roma.

fabiola sciabbarasi amanda bonini pino daniele
 
Inoltre ieri nella villa in Maremma di Pino Daniele si è verificato un furto, e come spiega il Messaggero in un pezzo a firma di Leandro DelGaudio si tratta di un episodio sospetto:
amanda bonini pino daniele autopsia

il furto di due chitarre dell’artista e di poche centinaia di euro, poca roba rispetto ai soldi e altri oggetti di valore custoditi all’interno della villa dove l’artista ha trascorso gli ultimi anni di vita.Un caso anomalo, scoperto e segnalato da Amanda Bonini, compagna dell’artista napoletano,rientrata in Maremma assieme ai due figli dopo il doppio funerale di Roma e Napoli. La scena, al suo rientro è stata poco chiara fin dall’inizio: neutralizzato il sistema di allarme della villa, qualcuno avrebbe approfittato dell’assenza di persone in casa per agire indisturbato.Una incursione pianificata,sicuramente meno improvvisata di quanto possa apparire.

IL FURTO A CASA DI PINO DANIELE – Cosa cercavano davvero i ladri? Perché si sono limitati a portare via solo le chitarre e il poco denaro mentre nella villa c’erano gioielli e altri beni di valore?

Hanno rovistato nell’abitazione, ben sapendo chela zona non è protetta da un sistema di videosorveglianza, hanno messo le mani altrove. Non sono riusciti a portare via soldi e gioielli,che pure erano presenti nella villa in Maremma, non hanno trafugato altri oggetti rappresentativi della vita dell’artista. Stranezze di un caso destinato a rimanere aperto anche in queste ore. Inchiesta condotta dai carabinieri del comando provinciale di Grosseto,agli ordini del comandante Gerardo Iorio, ci sono non pochi nodi da sciogliere. Indagine a tutto spiano,si procede per furto ma nessuna pista può essere esclusa. Qualcuno potrebbe infatti aver avuto interesse ad introdursi nella dimora di Pino Daniele con l’obiettivo di acquisire informazioni, di ricavare particolari della vita privata del cantante nel tentativo di avere un’arma di ricatto o di pressione da usare nei confronti dei parenti e degli stretti congiunti del musicista.O nel semplice tentativo di sgomberare il campo da possibili punti oscuri, circa le ultime volontà dell’artista.

Leggi tutti i tweet su Pino Daniele:

Leggi anche questo! Pino Daniele: il risultato dell’autopsia