WebstarZ

Quando Martina Levato tentò di fare come Lorena Bobbit

pietro barbini Martina Levato Alexander Boettcher acido

Su Repubblica di oggi parla un ex conoscente di Martina Levato, la ragazza accusata di aver gettato dell’acido addosso all’ex fidanzato insieme al suo compagno Alexander Boettcher. «Proprio lei. Ero contento di vederla. Ci siamo conosciuti un paio di anni fa a Milano a una festa di compleanno. Poi abbiamo avuto una breve storia nell’estate del 2013 a Gallipoli. In tutto ci siamo incontrati cinque o sei volte. Così, quando ci siamo visti alle Colonne, abbiamo cominciato a chiacchierare». E poi?

«Poi lei mi ha chiesto se volevo fare un giro in auto. Era dolce e simpatica come la ricordavo. Ho accettato e abbiamo girato per la zona dei Navigli. Era piacevole chiacchierare con lei».
Di cosa avete parlato?
«Mi ha raccontato che si era lasciata con il ragazzo, poi abbiamo parlato del più e del meno. A un certo punto lei, che guidava, ha fermato l’auto in un parcheggio in zona Famagosta. Ho pensato che la situazione si stesse facendo romantica».
Quando ha capito che le intenzioni della ragazza non erano poi così romantiche?
«Lei mi ha detto di sbottonarmii pantaloni e chiudere gli occhi. Ha detto che mi avrebbe fatto una sorpresa. Io ho fatto come diceva, ho chiuso gli occhi e subito ho sentito freddo sulla coscia. Ho aperto gli occhi e ho visto che si trattava di un grosso coltello da cucina».
Come ha reagito?
«Con terrore. Ma anche con prontezza. Le ho bloccato il polso e sono saltato fuori dalla macchina. Una volta per strada mi sono accorto di avere un taglio alla mano. Ma il pene era ancora al suo posto. Un bel sollievo».