Apertura

La ragazza sfigurata da due coetanee: "e ora assomiglierai a Chucky"

RAGAZZA SFIGURATA

Tremenda la storia di Julia Alvarez, in Argentina, che a soli quindici anni è stata brutalmente attaccata e sfigurata da due coetanee gelose. Cosa è successo? Tutta la storia su Dailymail.
LA RAGAZZA SFIGURATA: “E ORA ASSOMIGLIERAI A CHUCKY!” – Julia Alvarez stava tranquillamente tornando a casa quando è stata attaccata da due ragazze che conosceva, sorelle, di 16 e 18 anni. Le due erano da tempo invidiose dell’avvenenza della ragazza e avevano deciso di fargliela pagare. Dopo averla aggredita, le hanno irrimediabilmente sfigurato il viso con un coltello. E nel mentre, la minacciavano. “Quando avremo finito non sarai più bella, la gente ti chiamerà Chucky”, dicevano, citando il personaggio della Bambola Assassina. E, purtroppo, così è stato: la giovane presenta orrende cicatrici sul viso e sulle spalle. Per un taglio sulla schiena sono stati necessari addirittura venti punti di sutura, mentre la pelle della faccia è stata letteralmente ricucita. E come se tutto questo non fosse abbastanza, la polizia si è rifiutata di indagare finché Yeni, la sorella della ragazza sfigurata, non ha deciso di agire. Cosa è successo?
 

ATTENZIONE, IMMAGINI FORTI! Guarda le foto della ragazza sfigurata:


LA RAGAZZA SFIGURATA: L’INTERVENTO DELLA SORELLA – Yeni non si è data per vinta e ha tentato di attirare l’attenzione postando sul suo profilo Facebook le foto della sorella terribilmente sfigurata. Le immagini hanno provato una protesta di massa che ha spinto la polizia a muoversi. Al momento la più grande delle colpevoli si trova in stato di fermo, mentre l’altra è stata rilasciata perché troppo giovane. In ogni caso, non dormirà sonni tranquilli, dato che gli abitanti del luogo hanno minacciato più volte di farsi giustizia da soli. Secondo Yeni, le due erano mortalmente gelose di Julia e da tempo la tormentavano con minacce e insulti. Ma mai si era pensato che potessero arrivare a tanto. Julia non era la sola nel loro mirino: le due, che sembra assumessero sostante stupefacenti, da tempo erano diventate un problema per tutto il quartiere. Come andrà a finire questa terribile storia? In ogni caso, per Julia la giustizia non sarà mai abbastanza: secondo la sorella, spesso dichiara di voler suicidarsi dopo essersi vista allo specchio. E guardandola, spesso neanche Yeni riesce ad essere forte.