WebstarZ

Riccardo Rapone: il parrucchiere delle vip condannato per stupro

riccardo rapone parrucchiere

Riccardo Rapone, titolare del salone da parrucchiere di via della Vetrina a Roma, dovrà scontare diciotto mesi di carcere per violenza sessuale. Con la scusa di un massaggio gratis avrebbe fatto scivolare le mani nelle parti intime di una minorenne, una liceale di 17 anni che l’ha denunciato. Racconta oggi Il Messaggero:

La ragazzina, pure lei residente incentro, era abituata alle mani del coiffeur fra i capelli. E tutto potevaimmaginare tranne che trovarselealtrove. «Era l’estate 2012 ed eroandata a farmi i capelli come altrevolte», aveva ricordato l’adolescente in aula, «dopo aver fatto tinta e messa in piega,mi è stato proposto un massaggio gratuito. Che poi ha eseguito direttamente lui». Certo, figlia di un cliente in vista ed affezionato, non si aspettava una mossa da marpione dal coiffeur di famiglia. Così, anche se in imbarazzo, visto che si era dovuta accomodare nuda e coperta solo da slip igienici sul lettino aveva accettato il trattamento. A un tratto però il massaggio avrebbe preso una piega inaspettata, lasciandola di sasso. Solo un fraintedimento per il parrucchiere. «Le manovre del massaggio saranno state mal interpretate. Non ho compiuto assolutamente invadenze», si è difeso il coiffeur davanti ai magistrati, «Mai avrei immaginato di dovermi difendere per certe accuse, per un fatto travisato».

Il giudice ha condannato il parrucchiere a rifondere le spese legali e i danni, da valutare in sede civile. I legali di Rapone hanno annunciato appello.