Apertura

Roberto Saviano e Pina Picierno: È amore tra Saviano e la Pd che con 80 euro fa la spesa per due settimane?

ROBERTO SAVIANO PINA PICIERNO

Non ci sono conferme né smentite, non è chiaro nemmeno se si tratti di un flirt estivo o di una storia consolidata, ma lei è del Toro e lui della Vergine, quindi almeno lo Zodiaco benedice questa unione. Loro sono Roberto Saviano, celeberrimo autore di Gomorra, e Pina Picierno, la giovane deputata del Pd  diventata famosa, nel bene e nel male, per aver dichiarato che con 80 euro una famiglia fa la spesa per due settimane, ed esibendo lo scontrino in tv (in precedenza di lei si sapeva solo che aveva fatto la tesi sul linguaggio politico di De Mita.
ROBERTO SAVIANO PINA PICIERNO
 
ROBERTO SAVIANO E PINA PICIERNO – Lo scrittore e la deputata – secondo quanto riportato dal quotidiano on line Ilroma.net, che cita “fonti dall’interno del Pd” – starebbero insieme ormai da sette mesi. In realtà si conoscono da parecchio (lui è napoletano e lei di Santa  Maria Capua Vetere, a una trentina di chilometri di distanza) ed è capitato che la Picierno facesse da tramite per incontri tra l’autore di Gomorra ed esponenti della politica nazionale che volevano conoscerlo. Non ci sarebbe nulla  di riprovevole  se tra i due personaggi fosse nato un amore, ma la politica, in Italia, è quella che è, tanto che il portavoce del Pd della provincia di Napoli, Tommaso Ederoclite, ha commentato con irritazione sul proprio profilo Facebook: “A quanto pare la macchina del fango si è già scatenata”.
LA  MACCHINA DEL FANGO – Ma che male c’è? Non può che far piacere pensare che Saviano, sotto scorta da anni e limitato nei suoi spostamenti, abbia la possibilità di vivere uno spicchio di vita normale. “Ho la sensazione di essere un reduce dopo una battaglia, – raccontò in aula a Napoli al processo Spartacus, dove testimoniava per le minacce ricevute dalla Camorra.  – Vivevo a Napoli e immaginavo la possibilità di una carriera universitaria. I rapporti con i miei familiari sono diventati complicati. Il progressivo aumento della scorta rende difficilissima la vita quotidiana. Non esistono passeggiate, nessuna forma di vita normale, non posso prendere il treno né la metropolitana o scegliere un ristorante senza concordarlo con la scorta”. Comprensibile che un sorriso, fino a ieri, riuscisse a strapparglielo solo Fabio Fazio in tv. Naturalmente i social non si sono fatti scappare la ghiotta occasione di gossip. “Avrei trovato più originale un D’Amico-Saviano, Picierno-Buffor”, twitta Elisabetta Grandi (“ma anche un Saviano-Buffon”, le fa eco Alessandro Diodato.