Apertura

Perché Sara Tommasi è sparita da Facebook?

SARA TOMMASI

Sara Tommasi, dove sei? Questo si chiederebbe un utente medio, abituato ad usare Facebook ma con poco affetto per altri Social Network come Twitter o Instagram. Infatti Sara Tommasi non aggiorna più la propria pagina di Facebook da maggio. Ma basta fare un giro nei suoi profili Twitter e Instagram per capire che si tratta solo di un falso allarme: per fortuna – o purtroppo, a seconda del punto di vista, ma non vogliamo essere cattivi – la showgirl romana è ancora molto attiva nel web e non manca di informarci riguardo la propria vita quotidiana. Ma allora perché è sparita da Facebook? Nel lutto generale degli utenti del popolare social, le ipotesi.
SARA TOMMASI: TU VUOI FA’ L’HIPSTER? – Ormai si sa, Facebook è too mainstream, e chi desidera elevarsi al di sopra della massa ignorante preferisce le foto con effetto seppia di Instagram o la sintesi in 140 caratteri di Twitter. E per quale motivo Sara Tommasi non dovrebbe adeguarsi alle tendenze? Caricate su Instagram le foto in intimo sexy assumono quell’alone artistico, quasi intellettuale, e messaggi anche banali come il desiderio di (s)posarsi come Elisabetta Canalis (ma magari non di essere oscurata da Belen) diventano criptici e misteriosi. Flavia Vento ha finalmente una seguace?


SARA TOMMASI: COLPA DELL’APP DI FACEBOOK? – Usare Facebook sullo smartphone ti fa consumare un terzo della batteria in pochi nanosecondi. È forse questa la ragione che ha spinto Sara Tommasi ad abbandonare la propria pagina? Se è così, Sara, batti un colpo! Siamo sicuri che centinaia di aspiranti Steve Jobs si precipiteranno a creare uno smartphone con una batteria infinita solo per il tuo ritorno. In ogni caso, il risultato sarà migliore dell’iPhone 6.
SARA TOMMASI: COINCIDENZE? IO NON CREDO – C’è lo zampino dei templari? L’hanno rapita gli alieni? Una scia chimica l’ha portata via e lassù gli unici accessi disponibili sono Twitter e Instagram? Una rettiliana hipster ha preso il suo posto? Forse, in casi estremi con questo, la teoria del complotto è l’unica via. Sara Tommasi, non lasciarci nella disperazione e torna su Facebook!